Salar de Uyuni, Bolivia: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!

Credo che un tour di 3 o 4 giorni al Salar de Uyuni, sia una delle esperienze di viaggio più ricche, emozionanti e complete che si possano fare. Soprattutto se piacciono gli spazi aperti, viaggiare per chilometri senza incontrare nessuno o essere circondati perennemente da montagne alte più di 5000 metri.  Hai presente la celebre frase di Roy Batty, l’androide di Blade Runner  “Ho visto cose che voi umani non potete immaginare”? Sono sicuro che la ripeterai ai tuoi amici al ritorno dal tuo viaggio in Bolivia, dopo questo tour 😉

 

Cosa potrai leggere in questo post:

1. COSA VEDERE IN UN TOUR AL SALAR DI 3 O 4 GIORNI
2. CIMITERO DEI TRENI A UYUNI
3. HOTEL DI SALE
4. ISLA INCAHUASI

5. COLCHANI
6. ARBOL DE PIEDRA
7. VALLE DE ROCAS
8. SORGENTI TERMALI DI POLQUES
9. LAGUNA COLORADA
10. LAGUNA VERDE E LAGUNA BLANCA
11. LAGUNA HEDIONDA
12. SOL DE MANANA
13. TI CONSIGLIO  DI LEGGERE
14. PROPOSTE DI VIAGGIO IN BOLIVIA

15. SCOPRI CHI SONO

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!


1. COSA VEDERE IN UN TOUR AL SALAR DI 3 O 4 GIORNI
Sicuramente, per prima cosa, finalmente ammirerai da vicino il tanto decantato  Salar de Uyuni,  il lago salato 
più grande del mondo. Attraversarlo è una sensazione veramente surreale. Bianco sotto e il blu del cielo sopra la testa. E’ come correre su un enorme ghiacciaio; in poco tempo, si perdono completamente i punti di riferimento (per fortuna c’è la guida)!

Tutta l’area che visiterai durante un tour di 3 e 4 giorni è veramente particolare, selvaggia e ultraterrena. Percorrerai chilometri e chilometri senza incontrare nessuno, imbattendoti in  diverse meraviglie della zona, come la bellissima Laguna Verde  o il geyser “Sol de Manana” o ancora la splendida Laguna Colorada, abitata da tantissimi fenicotteri.

Per non parlare poi dell'”Arbol de Piedra“, una incredibile formazione rocciosa plasmata dal vento. Pensa poi che l’isola Incahuasi, al centro del Salar de Uyuni, ospita diverse specie di cactus che crescono fino a 7 metri di altezza a un ritmo di 1 centimetro all’anno. Alcuni di questi hanno un’età di circa 700 anni!

Sinceramente ritengo che arrivare a Uyuni e visitare la zona con un tour giornaliero sia una delle più grandi occasioni di viaggio sprecate nella propria vita 😉
Quindi in questo post mi concentrerò solo ed esclusivamente su un tour di 3 o 4 giorni, che può essere realizzato in vario modo; con andata e ritorno su Uyuni, con partenza da Uyuni e arrivo a San Pedro di Atacama o viceversa o con partenza da Tupiza e arrivo a Uyuni o viceversa.

Ecco allora i principali luoghi che potrai ammirare durante un tour al Salar del Uyuni
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
2. CIMITERO DEI TRENI A UYUNI

Nella periferia deserta di Uyuni troverai l’affascinante e fotogenico “Cementerio de Trenes”.  E’ la prima tappa di un tour giornaliero o di più giorni in partenza da Uyuni mentre rappresenta la chiusura del viaggio provenendo da San Pedro de Atacama

E’ un posto decisamente singolare. I treni furono realizzati in  Gran Bretagna e servivano per trasportare i minerali estratti dal Salar sino  Antofagascta sulla costa cilena. La Bolivia non ha infatti sbocchi sul Pacifico. Quelli che vedrai sono i treni che riportarono a Uyuni i feriti nella guerra del Chaco, e che vennero curati dagli abitanti di Uyuni. Per questo motivo, la cittadina si fregia del titolo di “ Figlia prediletta della Bolivia”.

Purtroppo il crollo dell’industria mineraria negli anni ’40, rappresentò la fine dei sogni di gloria e locomotive e vagoni, una ventina circa, vennero lasciati dove si trovavano. Pian piano sono stati smantellati da mani avide di metallo da rivendere e dai turisti in cerca di souvenir particolari.

I venti salati di Salar de Uyuni hanno corroso buona parte dei treni, ma gli scheletri sono comunque ancora sufficientemente in forma  per essere esplorati e fotografati durante l’oretta di permanenza che solitamente viene destinata per la visita del cimitero.
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA BOLIVIA
CLICCA QUI


3. HOTEL DI SALE

Il bisogno, si sa, aguzza l’ingegno. Con tonnellate e tonnellate di sale a disposizione, cosa di meglio che costruire case e edifici con questo materiale? Così, come gli esquimesi utilizzano il ghiaccio per i loro igloo, anche la gente del Salar ha sfruttato in modo creativo ciò che offre copiosamente l’ambiente circostante, creando hotel alternativi in ​​cui tutto, dalle pareti e ai pavimenti, è costruito con  blocchi di sale.

Molti degli hostal utilizzati nel tour di 3 o 4 giorni al Salar de Uyuni sono fatti interamente di sale e proverai quindi l’ebrezza di passare sotto sale una notte!
Il più rappresentativo di questi hotel salati in Bolivia è il Palacio de Sal, situato appena fuori Colchani, dotato di centro benessere, una piscina, un ristorante in loco e persino un campo da golf salato.

Una curiosità: gli hotel e le abitazioni di sale hanno una durata di soli 10-15 anni, poiché la pioggia li scoglie e devono quindi essere interamente ricostruiti!
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
4. ISLA INCAHUASI

Nel cuore del  Salar de Uyuni scoprirai l’Isla Incahuasi, una delle principali attrazioni dei tour. Il nome, che significa “casa degli Inca” in lingua quechua, evidenzia l’importanza di questo posto per gli Inca. Prima dei veicoli a motore la gente del posto usava Isla Incahuasi come punto di sosta nell’attraversamento della distesa di sale. Questa collina è quanto rimane di un antico vulcano sommerso, quando nell’area del Salar si trovava un gigantesco lago, circa 40.000 anni fa.

Ancora adesso è possibile vedere sulle rocce o all’interno delle cavità, i resti di alghe e altri organismi fossilizzati. E’ uno dei punti più affascinanti del Salar. Dalla cima della collina, raggiungibile in poco più di 10 minuti con un comodo sentiero ad anello, si vede il deserto di sale con una vista a 360°. Pazzesco, bellissima!  Gli abitanti dell’isola sono, oltre alle graziose e cicciotte viscacce, cactus giganti che hanno centinaia di anni e crescono al ritmo di un centimetro all’anno.

La maggior parte di essi è alta più di due metri e alcuni raggiungono addirittura i 10 metri. Molti di loro c’erano già, probabilmente, ai tempi degli Inca!
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
5. COLCHANI

A 20 chilometri circa da Uyuni ti imbatterai nel pittoresco villaggio di Colchani, che rappresenta la porta di ingresso al Salar. Questo piccolo paese, di circa 600 anime, ospita la più grande cooperativa di lavorazione del sale della Bolivia. Il Salar de Uyuni contiene circa 10 miliardi di tonnellate di sale, di cui 25.000 tonnellate sono scavate e lavorate ogni anno a Colchani.

Gli abitanti del paese utilizzavano il sale come oggetto di scambio con altre comunità indigene già da tantissimo tempo. Ogni anno carovane di lama percorrevano incredibili distanze (fino a 560 km fino a Tarija) trasportando sale, tornando con coca, mais e altre merci non prodotte nell’Altiplano.

I tour al Salar de Uyuni  includono anche una visita a una tradizionale fabbrica di sale, in cui vedere il processo di estrazione e raffinamento.  Il sale, una volta estratto ancora con pale e picconi, viene essicato nei forni alimentati con la thola, un arbusto che cresce abbondante da queste parti. Una volta raffinato e dopo l’aggiunta di iodio, è impacchettato e venduto.
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
6. ARBOL DE PIEDRA

Nel deserto di  Siloli, in prossimità della  Riserva Nazionale Fauna Andina di Eduardo Avaroa, ecco l’albero di pietra più noto e fotografato del mondo, che si puo ammirare con un tour di 3 o 4 giorni nel Salar de Uyuni. Alto 5 metri,  è stato modellato dall’erosione del vento,  rafforzato dalla presenza di sale e particelle di terra e di roccia, nel corso di milioni di anni.

La base dell’albero è prevalentemente di quarzo, mentre la parte superiore è costituita da ferro, più resistente ai venti. E’ stato dichiarato monumento naturale per proteggere la sua straordinaria struttura ed è l’unica roccia nella zona su cui è vietato arrampicarsi.
Torna all’indice


7. VALLE DE ROCAS

Sono diverse le  incredibili formazioni rocciose che potrai ammirare nel corso del tuo tour di 3 o di 4 giorni al Salar de Uyuni. La Valle de Rocas, ad esempio, dove si trova l’Arbol de Piedra, è lunga  diversi chilometri e si trova all’interno della Riserva Faunistica Eduardo Avaroa.

E’ punteggiata  da rocce insolite formatesi  nel corso di migliaia di anni a seguito dell’attività vulcanica e scolpite dall’azione erosiva del vento. A seconda dei punti di vista e dell’immaginazione personale, queste rocce possono assomigliare ad animali o oggetti, come la “Copa del Mundo” e “El Camel” (il cammello),ma troverai anche condor, rane, sfingi .

La Valle de Rocas è una delle località più belle e suggestive non solo della Bolivia ma di tutto il Sud America. È il luogo perfetto per scattare foto davvero incredibili, di quello che sarà sicuramente uno dei tour più memorabili che tu abbia mai fatto.
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA BOLIVIA
CLICCA QUI

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
8. SORGENTI TERMALI DI POLQUES

Le sorgenti termali di Polques, riscaldate dall’attività vulcanica del vicino vulcano Polques, rappresentano un ottimo modo per rilassarsi alla fine di una lunga giornata o il modo migliore per iniziarla, durante un tour di 3 e 4 giorni al Salar de Uyuni.

Le sorgenti hanno un alto contenuto di minerali, che si dice siano ottimali per curare artrite e reumatismi. Le temperature dell’acqua è di circa 30 ° C.,  ma esternamente la temperatura può essere sotto zero o poco più alta. L’entrata e l’uscita dall’acqua, con temperature rigide,  rappresentano quindi un momento molto delicato

Una volta superato il difficile rito della svestizione, non ti pentirai di avere fatto questa scelta temeraria, standotene a mollo, magari con un bicchiere di vino in mano, ammirando gli splendidi panorami circostanti. Non ti aspettare però delle terme attrezzate di tutto punto: sono decisamente ruspanti, ma ne vale la pena!
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
9. LAGUNA COLORADA

La Laguna Colorada è una altra bellissima meta dei tour di 3 o 4 giorni al Salar de Uyuni. Non è difficile capire perché, quando la vedrai.  Si trova a una altezza di 4278 metri, nei pressi del confine cileno e si estende per una superficie di circa 6000 ettari. La profondità massima della laguna è di circa 1 metro e ½.  Il folklore locale  afferma che l’acqua  è rossa per il sangue degli dei. In realtà è un mix di alghe e di plancton.

Una delle principali attrazioni di laguna Colorada sono i fenicotteri, che prosperano grazie al plancton e alle alghe presenti nell’acqua. Qui è possibile ammirare tutte e tre le specie di fenicotteri del Sud America, cileno andino e di James, quest’ultimo ritenuto estinto fino a quando una piccola popolazione non fu scoperta nel 1956.

 I fenicotteri diventano rosa nutrendosi di alghe e di Artemia salina, un minuscolo crostaceo ricco di carotenoidi, composti di cui sono ricche anche le carote.
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
10. LAGUNA VERDE E LAGUNA BLANCA

Due altre meraviglie che potrai ammirare durante il tour di 3 o 4 giorni al Salar de Uyuni sono la laguna Verde e l’adiacente laguna Blanca, divise da una strada. A dir la verità, considerando la vicinanza al confine Cileno, questi due specchi d’acqua possono essere visitati anche con un tour giornaliero da San Pedro de Atacama.  La laguna Verde e la laguna Blanca si trovano ai piedi del vulcano Licancabur, a una altezza di 4350 metri slm.

Il nome laguna Verde deriva proprio dal colore verde smeraldo dell’acqua. Le sospensioni minerali di arsenico, magnesio, carbonato e calcio si mescolano con l’acqua proveniente dal sottosuolo, per dare alla laguna una colorazione che varia dal turchese allo smeraldo scuro a seconda di come la superficie sia “spazzolata” dal vento.  A differenza della laguna Colorada, qui non ci sono fenicotteri,  in quanto l’acqua è ricca di velenoso arsenico. In ogni caso gli spunti fotografici non mancano!

Il nome della laguna Blanca deriva anch’esso dal colore, dovuto dalla presenza di minerali, in particolare borace.

Sulle lagune incombe il vulcano Lincancabur di 5.916 metri. La sua sommità è stata utilizzata dalla NASA per preparare alcune missioni su Marte. Gli scienziati ritengono che la sottile atmosfera, l’elevata radiazione ultravioletta e le temperature siano simili a quelle presenti su  Marte prima che il pianeta diventasse privo di vita.
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA BOLIVIA
CLICCA QUI

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
11. LAGUNA HEDIONDA

La laguna Hedionda, che visiterai durante un tour di 3 o 4 giorni al Salar de Uyuni, deve il suo nome (hedionda= puzzolente) al suo odore forte, pungente ma  sopportabilissimo, di zolfo. Possiede un alto contenuto salino del 66-80% e una profondità media di una ventina di centimetri. E’ frequentata dai fenicotteri che sono però di colore bianco, in quanto le microalghe presenti nella laguna sono povere di carotenoidi, che contribuiscono a dare la colorazione rosa delle penne dei fenicotteri che vivono nella laguna Colorada.

La laguna si presta però per ammirare altri uccelli, come diverse specie di anatre e esemplari di oca andina. Lama e alpaca possono essere visti al pascolo assieme alle più rare vigogne.  Hedionda si trova a 4121 meri di altezza; si ritiene che fosse frequentata 8000 anni a.C da cacciatori-raccoglitori.
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!
12. SOL DE MANANA

Sol de Mañana è un’area geotermica che si estende per oltre 10 km² a 4850 metri di altezza vicino a Salar de Uyuni, la più grande pianura salata del mondo. Questo bellissimo paesaggio ultraterreno è formato da geyser, funghi di fango gorgoglianti, avvolti dal caratteristico odore di zolfo.

Sol de Mañana è una zona desertica caratterizzata da attività vulcanica, oggetto di studio per un possibile utilizzo come fonte di energia grazie al suo potenziale geotermico.

Un fenomeno naturale che ti stupirà è il vapore caldo emesso dai geyser, che può raggiungere altezze fino a 15 metri. L’area prende il nome dal sole del mattino, in quanto è l’ora del giorno in cui il vapore emesso dai geyser è al massimo della sua intensità.  E’ il motivo per cui generalmente si parte prestissimo dall’hostal in cui si ha soggiornato per vivere l’alba qui. Terminata la visita è tradizione raggiungere le terme di Polques.
Torna all’indice

Salar de Uyuni: tour di 3 e 4 giorni. Cosa vedere, cosa sapere!

13. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
Ecco alcuni miei post sulla Bolivia che ti suggerisco di leggere:
Bolivia diario di viaggio >>
Bolivia cosa vedere >>
Bolivia e Salar de Uyuni: quando andare, la stagione migliore >>
Carnevale di Oruro: cosa vedere e come per viverlo al meglio >>
Vini della Bolivia: Tarija, tra i vigneti più alti al mondo >>
√ La Paz, cosa vedere, cosa fare >>

Sucre  10 cose da vedere e da fare >>
La bombetta e le donne – viaggio in Bolivia. 4 curiosità da scoprire >>
Il Salar de Uyuni – tour di 3 e 4 giorni – cosa vedere >>
√ Potosí cosa vedere >>
Isla del Sol, Titicaca: cosa vedere, cosa fare >>
√ Copacabana, Bolivia: cosa vedere, cosa fare >>
Bolivia Tour delle Missioni. Un viaggio nei tesori nascosti >>
√ Bolivia: la foresta amazzonica e i parchi più belli del Paese >>
Mercati della Bolivia: La Paz, Sucre e Cochabamba >>
Death road: la strada più pericolosa del mondo >>
Viaggio in Bolivia: i 5 migliori souvenir da comprare >>
Tarabuco: il mercato, il festival di Pujllay, cosa vedere >>

Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA BOLIVIA
CLICCA QUI

14. PROPOSTE DI VIAGGIO IN BOLIVIA
Se stai programmando un viaggio in Bolivia…

➡️ Scopri  le mie proposte di viaggio in Bolivia >> 

√ Troverai sia viaggi individuali che di gruppo che si svolgono solo in Perù o in abbinamento con altri Paesi: Bolivia, Cile, Argentina.

√ I programmi pubblicati sono solo una parte di quelli che posso proporti. Se hai delle specifiche esigenze o dei particolari interessi, contattami! 

√ Tutti i viaggi  individuali che troverai  sono adattabili alle tue esigenze e possono quindi essere costruiti su misura, secondo i tuoi desideri.

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

15. SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il travel blog di Roberto Furlani.
Scopri chi sono e cosa posso fare per te!

Gratis per te 11 Ebook
sul Centro e Sud America.
Scopri come ottenerli!

Seguimi sui miei canali social
per scoprire ancora più contenuti ed avere una linea diretta di contatto con me!

potrebbe interessarti...

Ultimi post

× Come posso aiutarti?