San Andrés, cosa vedere e fare nell’isola con il mare dai 7 colori

L’isola di San Andrés è una delle mete più gettonate della Colombia: un mare soprannominato “dei 7 colori”per le sue incredibili tonalità, paesaggi da cartolina, una cultura particolare. Un cocktail perfetto per chiudere in bellezza un viaggio in questo incantevole Paese

Ecco cosa potrai leggere in questo post:

1. Dove si trova l’isola di San Andrés
2. Come arrivare a San Andrés
3. Quando andare a San Andrés
4. Quanti giorni passare a San Andrés
5. Come spostarsi a San Andrés
6. Dove alloggiare a San Andrés
7. La Cucina a San Andrés
8. Cosa Vedere a San Andrés
9. Le Spiagge più belle dell’isola
10. Escursioni a San Andrés
11. Cosa Vedere in Colombia
12. I miei Programmi di Viaggio a San Andrés
13. Scopri Chi Sono

1. Dove si trova San Andrés

San Andrés, insieme a Providencia, fa parte dell’omonimo arcipelago. Le due isole isole distano solo 20 minuti di volo ma sono molto diverse.
 San Andrés è molto più commerciale, più affollata ma anche più accessibile, Providencia  conserva gran parte della sua purezza ed è più “selvatica”, decisamente meno turistica ma è anche dotata di meno spiagge.

Si trovano a 850 chilometri dalla costa nord-est della Colombia e a soli 150 chilometri dal Nicaragua.

Quando la Colombia ottenne l’indipendenza nel 1810, rivendicò il possesso delle isole, sebbene il Nicaragua si oppose fino a che, nel 1928, dopo diverse trattative, fu firmato un trattato che concedeva la sovranità alla Colombia.  
Nel 1954 il governo colombiano dichiarò le isole “porto franco”, per incentivare il turismo.
Sia San Andes che Providencia sono popolate dall’etnia Raizal, risultato della mescolanza tra i coloni inglesi e gli schiavi africani. Il loro idioma è il creolo; nelle isole di parla sia l’inglese che lo spagnolo.
 Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA COLOMBIA
CLICCA QUI

2. Come arrivare a San Andrés

Il modo più veloce per raggiungere San Andrés è in aereo, da diverse città colombiana, come Bogotà, Medellin, Cartagena, Calí, nonché con voli internazionali da alcuni paesi limitrofi.
Se vuoi andare dalla Colombia a Providencia,  dovrai passare per San Andrés, poiché i voli per Providencia partono solo da quest’isola.

Una volta arrivati a San Andrés, bisogna completare le procedure di ingresso sull’isola.
Bisogna pagare all’aeroporto di partenza una tassa unica di 116.800 COP per persona (febbraio 2024).
Questo importo si paga una sola volta ed è valido per l’ingresso e il soggiorno nelle due isole. Assolutamente da non perdere il foglietto con il timbro di entrata, che tiverrà consegnato all’arrivo a San Andrés.
 Torna all’indice

3. Quando andare a San Andrés

Gennaio-giugno: questo è il periodo più secco dell’anno, con meno probabilità di pioggia, il miglior periodo per venire da queste parti.

Novembre-dicembre: questi due mesi presentano il maggiore probabilità  di pioggia, sono i meno indicati per visitare l’isola.

Dicembre-agosto: sono i mesi più turistici e di conseguenza i più costosi per viaggiare;  i prezzi degli alloggi aumentano.

👉 Se vuoi sapere di più sul clima e  su quando andare in altre zone della Colombia, ti consiglio di leggere il mio post Quando andare in Colombia: tutto quello che devi sapere, dove troverai tantissime informazioni utili per il tuo viaggio in questo splendido Paese!
 Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

4. Quanti giorni passare a San Andrés

Ti consiglio  di dedicare almeno 4 giorni/3 notti  o 5 giorni/4 notti a San Andrés e combinare il soggiorno con l’isola di Providencia, dove potresti trascorrere altri 3-4 giorni.
Ecco la mia proposta di viaggio :

1° giorno: arrivo a  San Andres
Arrivo e sistemazione dove alloggerai.

2° giorno: tour a San Andres
Un tour  di 1/2 giornata che offre l’opportunità di conoscere San Andrés. 

3° giorno: Johnny Cay e Acuario
Escursione  a Johnny Cay y Acuario (6 ore circa) con pranzo.

4° giorno: San Andres
 Giornata libera a San Andres. Pasti liberi e soggiorno negli hotel prescelti.

5° giorno: partenza

👉 Scopri QUI  questo Mio programma >>
 Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA COLOMBIA
CLICCA QUI

5. Come spostarsi a San Andrés

Una delle cose più curiose di San Andrés è che non c’è libera circolazione di auto, quindi per esplorare l’isola dovrai dimenticarti di noleggiare un’auto e dovrai optare per:

  • Golf cart (carrito) : è il mezzo di trasporto più gettonato dai turisti a San Andrés; il prezzo è di circa 130. 000 COP che arriva a 160.000 COP in alta stagione. Non è particolarmente veloce ma è comodo; diversi punti di noleggio lungo le avenidas Colombia e Newball.
  • Scooter Il mio mezzo preverito: il  prezzo è di circa 80.000 COP al giorno. E’ inutile che chiedi del casco, perché ti guarderebbero come un marziano. Qui, come a Providencia, nessuno lo usa!
    Autobus: se non vuoi preoccuparti di nulla, puoi spostarti sull’isola di San Andrés in autobus; la frequenza è però piuttosto limitata.
  • Taxi:  è la modalità più costosa per spostarsi sull’isola;  un taxi che ti scorrazza in diversi luoghi di San Andrés può costarti circa 200.000 COP.

Ricorda che devi portare con te la patente di guida per noleggiare una mula o una moto. È sufficiente la patente nazionale, non ti chiedono quella internazionale.
Ti consiglio di verificare che il mezzo abbia tutti i documenti in regola poiché ci sono persone che le noleggiano senza documenti; se ti ferma la polizia può essere un problema.
 Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

6. Dove alloggiare a San Andrés

San Andrés offre una vasta gamma di soluzioni abitative, dalle comode strutture alberghiere nel cuore della città di San Andrés, ideali per chi cerca comfort e servizi, a opzioni più tranquille e immerse nella natura in zone come San Luís o La Loma, per chi desidera un’esperienza più autentica e rilassante.

7. La Cucina a San Andrés

La cucina dell’isola è un vero e proprio crogiolo di sapori, con influenze africane, spagnole e inglesi. Non si può partire senza aver assaggiato il rondón, piatto tipico dell’isola a base di frutti di mare/pesce e latte di cocco, cassava, patate e zucca con altre spezie. Non ti aspettare chissà che, però vale sicuramente una cena di assaggio.
 Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

8. Cosa Vedere a San Andrés

👉 Città di San Andrés
Sicuramente non è il luogo più attraente dei Caraibi, però se sei abituato a fare shopping ( e ad avere a portata di mano diverse comodità), è sicuramente il punto di partenza per il soggiorno nell’isola.

Tra i luoghi da non perdere:

Le vie commerciali (nei dintorni della rotonda Cabeza de Morgan). Ricorda che le isole sono esenti da tasse, quindi possono essere un ottimo posto per fare acquisti. Pare che le creme o i prodotti di profumeria abbiano ottimi prezzi.

Bahía Sardina,  la spiaggia più famosa di San Andrés.

Avenida Colombia, è il lungomare della città.

La zona dell’aeroporto per osservare l’atterraggio degli aerei; la pista è praticamente a fianco al mare e dentro in città.  Gli aerei quando si avvicinano sembra che atterrino sulle case.

Casa Museo
Questo museo è situato in una casa tradizionale dove potrai scoprire molto di più sulla cultura raizal e le sue tradizioni; potrai goderti una danza tipica eseguita dagli abitanti locali al suo interno.

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA COLOMBIA
CLICCA QUI

👉 Grotta di Morgan
E’ uno dei luoghi più turistici di San Andrés e, secondo le leggende, uno dei più misteriosi. Si dice che il pirata Morgan abbia nascosto qui il tesoro accumulato dopo numerosi saccheggi ai danni delle navi che passavano nella zona. E’ un po’ una trappola per turisti….

👉 West View e La Piscinita
Due altri posti “trappole per turisti”; facendo snorkeling i pesci vengono a prenderti il cibo tra le mani. Non è il massimo dal punto di vista etologico, ma può essere divertente.

👉 Hoyo Soplador
E’ una formazione rocciosa con una serie di crepacci; quando il mare è agitato, l’acqua viene espulsa creando grandi geyser con uno tonfo caratteristico.

👉 Piscine naturali
Un grande attrattiva di San Andrés sono le piscine naturali che si possono trovare lungo l’isola. Un buon luogo dove godersi mare e paesaggio circostante.

👉 San Luís
Questo piccolo borgo costiero, vicino alla bellissima spiaggia di Sound Bay e Rocky Cay, è molto più tranquillo rispetto alla città di San Andrés e offre tutti i servizi, oltre a una buona infrastruttura alberghiera e di ristoranti.
Non si tratta però di un vero e proprio paese, bensì di due file di case e negozi tradizionali che costeggiano i lati della strada e la riva della spiaggia.

👉 La Loma
Un piccolo paese situato all’interno dell’isola, che ti consiglio se vuoi avvicinarvi alla cultura raizal. Ospita la prima chiesa battista dell’isola, costruita in legno. Da non perdere la domenica;  partecipando alla messa, si è stregati dai magnifici gospel cantati da tutti i partecipanti.

👉 Recorrer los Manglares Old Park
Se vuoi conoscere da vicino un mangrovieto, è una esperienza da non perdere.  Potrai fare un tour, in mezzo alla natura su passerelle che attraversano le mangrovie.

👉 Rocky Cay
Situato vicino a San Luís, questo piccolo isolotto di fronte a Cocoplum Bay può essere raggiunto a piedi attraverso una lingua di sabbia, quando la marea lo permette. Qui potrai vedere ciò che resta di Nicodemus,  una nave arenatasi su queste coste, creando un habitat marino ideale per lo snorkeling.
 Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA COLOMBIA
CLICCA QUI

9. Le Spiagge più belle di San Andrés

Le spiagge dell’isola sono, senza dubbio, tra i luoghi imperdibili di San Andrés. Qui potrai goderti il “Mare dei Sette Colori”, per le tonalità di blu, dal turchese al blu scuro, con sfumature verdognole, rendendo queste spiagge un luogo unico.

👉 Bahía Sardina
Sicuramente la spiaggia più visitata dell’isola.
Nonostante la vicinanza al centro abitato, troverai anche qui acqua color turchese, sabbia bianca e palme in ogni angolo. Offre inoltre  ombrelloni, sdraio, ristoranti e diversi punti vendita dove acquistare i biglietti per le escursioni più famose dell’isola.

👉 Spratt Bight
Un’altra spiaggia urbana di Città di San Andrés a pochi metri di distanza, ma più piccola.

👉 Playa de San Luís
E’ perfetta per godersi formazioni rocciose uniche e un fondale marino ideale per fare snorkeling.  La spiaggia è rocciosa, quindi è necessario indossare scarpe adatte per entrare in acqua, da acquistare a prezzi ragionevoli in qualsiasi negozio dell’isola.

👉 Playa Punta Sur
La  zona è considerata tra le più bella dell’isola e una delle più tranquille. Non ci sono servizi nelle vicinanze; se pensi di passare del tempo qui, portati qualcosa da bere e mangiare.

👉 Charquitos
Perfetta per le famiglie grazie alle sue acque calme, poco profonde e circondate da piscine naturali.

👉 Cocoplum Bay
Cocoplum Bay ospita Rocky Cay, il cayo citato  precedentemente. La spiaggia è paradisiaca e offre servizi di ogni tipo.
 Torna all’indice

10. Escursioni a San Andrés

Un’altra attività da fare a San Andrés è partecipare a una delle escursioni più famose che l’isola ha da offrire.

👉 Johnny Cay
Probabilmente l’escursione più famosa  a San Andrés. Situato a soli 1,5 km dalla costa di cittadina di San Andrés e con una superficie di quasi 4 ettari, questo cayo offre il luogo ideale per sdraiarsi sotto una delle centinaia di palme che coprono l’isola o su una delle sue spiagge di sabbia bianca. Il problema è che, a causa della sua popolarità, è spesso difficile trovare un posto libero dove rilassarsi o godersi il paesaggio.

👉 L’Acquario
Questo piccolo e incantevole cayo, situato vicino a Cayo Córdoba, è un’altra delle escursioni più note di San Andrés. Famoso per le sue acque cristalline e la barriera corallina, un tempo era un luogo meraviglioso per fare snorkeling. Tuttavia, con il passare del tempo e il turismo di massa incontrollato, il corallo è quasi scomparso e i pesci si avvicinano solo quando vengono alimentati con il pane.
Non esattamente il massimo per dal punto di vista etologico.
 Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA COLOMBIA
CLICCA QUI

11. Cosa Vedere in Colombia

Se San Andrés ti ha conquistato, ci sono ancora più meraviglie in Colombia che devi assolutamente vedere. 
Nel mio post “Cosa vedere in Colombia”, esploreremo insieme 25 luoghi mozzafiato, dalle affascinanti strade di Medellín  alle incantevoli spiagge di Providencia.

Immergiti nella cultura di Cali, esplora la bellezza naturale della Valle de Cocora,, e visita le storiche strade di Mompox. Scopri il mistero del Deserto de Tatacoa, la serenità di Silvia, e le meraviglie delle Isole del Rosario.

Non perdere l’occasione di vivere l’avventura nel Parco Nazionale Tayrona, conoscere la storia di Villa de Leyva, e ammirare la biodiversità dell’Amazzonia. La Colombia è pronta a sorprenderti in ogni angolo. Inizia il tuo viaggio ora!

12. I miei Programmi di Viaggio in Colombia

➡️  QUI il Mio Portale  Viaggi Colombia  >>

Ti segnalo alcuni programmi:
👉  Tour Smart nella Terra del Caffè >>
👉  Viaggio Smart Natura e Cultura >>
👉  Colombia Viaggio di gruppo >>
👉  Classico Colombiano  >>
👉  Tutto Caribe >>
👉  Colombia & Panama >>
👉  Colombia & Galapagos  >>
👉  Colombia & Ecuador  >>

√ I programmi pubblicati sono solo una parte di quelli che posso proporti. Se hai delle specifiche esigenze o dei particolari interessi, contattami!

√ Tutti i viaggi 
 individuali che troverai  sono adattabili alle tue esigenze e possono quindi essere costruiti su misura, secondo i tuoi desideri. 
 Torna all’indice

13. Scopri Chi Sono

Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

👉 Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>
 Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday