Patagonia dove si trova, quando andare, come arrivare

Patagonia dove si trova e quando andare. Ecco le risposte

La Patagonia  dove si trova?  Patagonia quando andare?   E come si arriva? Qui troverai le risposte a queste tue domande.  Conoscere la Patagonia e scegliere il periodo giusto per viaggiare è fondamentale per garantire il successo del tuo viaggio.  La terra “alla fine del mondo” e meta di viaggiatori, esploratori e sognatori di tutte le epoche, ricca di ghiacciai e praterie sconfinate, è davvero il viaggio della vita. Ecco una miniera di informazioni a tua disposizione!

 

Ecco cosa potrai leggere in questo post:

1. PATAGONIA DOVE SI TROVA
2. PATAGONIA QUANDO ANDARE
3. PATAGONIA COME ARRIVARE
3.1.Aereo

3.2.Fly & dDrive
3.3. Camper
3.4. Autobus
4. CHE LINGUA SI PARLA IN PATAGONIA
5. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
6. ECCO LE PROPOSTE DI VIAGGIO IN CILE E IN ARGENTINA!
7. SCOPRI CHI SONO

1855_Colton_Map_of_Patagonia_and_the_Falkland_Islands._-_Geographicus_-_Patagonia-colton-1855 (1)
Mappa della Patagonia – Wikimedia Commons

1. PATAGONIA DOVE SI TROVA
Con una superficie di circa 800.000 chilometri quadrati, la Patagonia è una regione geografica che si estende nella parte meridionale del Sud America, sia del Cile che dell’Argentina

In Cile  la Patagonia inizia a sud della città di Puerto Montt. In Argentina, invece, la Patagonia incomincia a sud del fiume Colorado. La Patagonia termina nella Terra del Fuoco, dove si trova Capo Horn. La densità di popolazione in Patagonia è di circa 1-2 persone per chilometro quadrato,  fatto questo che la rende una delle regioni più scarsamente popolate del mondo.

La parte argentina della Patagonia è divisa in tre regioni: la Patagonia andina (una zona molto montuosa), la Patagonia centrale (dominata dalle pianure) e la Patagonia atlantica (una regione costiera). Il lato cileno è diviso nella Patagonia settentrionale, nella provincia di Aisén, e nella Patagonia meridionale, nella provincia di Magallanes. La Patagonia cilena è principalmente montuosa con una costa frastagliata composta da innumerevoli canali, fiordi e isole.

Il suggestivo scenario della Patagonia è il risultato di importanti trasformazioni glaciologiche e geologiche avvenute nella regione milioni di anni fa, creando montagne e innumerevoli valli, ghiacciai, laghi e fiumi. La Patagonia ospita un’incredibile varietà di specie animali e vegetali, molte delle quali sono endemiche della regione.
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL CILE
CLICCA QUI

CLICCA SULLA MAPPA GOOGLE E SCOPRI LA PATAGONIA!

2. PATAGONIA QUANDO ANDARE
Ecco stagione per stagione come si presenta la Patagonia nel corso dell’anno

Primavera (settembre-novembre)
La primavera in Patagonia è caratterizzata da giorni caldi e notti fredde con forte vento e frequente pioggia. I prezzi sono generalmente bassi per la presenza turistica non eccessiva. È un ottimo momento per vivere la Natura che sta fiorendo. Ad esempio nella Penisola di Valdés è facile ammirare le balene franche ed è questo il momento in cui elefanti marini, otarie e pinguini arrivano qui per riprodursi.

Estate (dicembre – febbraio)
L’estate è la stagione migliore per vedere la Patagonia. La temperatura è  calda, i venti sono forti e le notti fredde. E’ il momento di massimo afflusso turistico, fatto questo che si riflette  sui prezzi che sono elevati.  Si ha la maggiore probabilità di vedere la fauna selvatica; i  cieli con limpidi sia durante il giorno che di  notte.

Autunno (marzo – maggio)
In autunno le temperature iniziano a diminuire, le giornate si accorciano e, verso la fine dell’autunno, iniiano anche le nevicate. Si attenua la presenza turistica ma questa stagione è spettacolare per il foliage, ossia per gli incredibili colori che assumono le foglie; i fotografi sono avvisati! Inoltre per gli appassionati di whale watching, l’autunno è il mese dei corteggiamenti delle balene franche nel Golfo di San Jorge.

Inverno (giugno – agosto)
In Patagonia  l’inverno porta tempo imprevedibile, scarsa visibilità e possibilità di tempeste di neve. Non è il momento ideale per visitarla, in quanto molti sentieri, le principali attrazioni, diversi alberghi e ristoranti sono chiusi. L’inverno è però una manna per gli appassionati di sci. San Carlos de Bariloche è la capitale dello sci alpino, mentre Ushuaia lo è per lo sci da fondo.
Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

Patagonia dove si trova e quando andare. Ecco le risposte

3. PATAGONIA COME ARRIVARE
Ti sarai reso conto che il problema maggiore del viaggiare in Patagonia è la sua dimensione, sia nella parte argentina che nella parte cilena. Spostarsi in sé non costituisce un grosso problema, in particolare nella zona meridionale, quella più turistica, per intenderci dove si trovano il Parco nazionale delle Torres del Paine (Cile) e il ghiacciaio Perito Moreno (Argentina). Il fattore quindi determinante è il tempo a disposizione. Inevitabilmente, considerando la durata media di un viaggio, l’aereo diventa il migliore alleato.

3.1.Aereo
Per fiondarsi nel minor tempo possibile nel cuore della Patagonia gli aeroporti di riferimento sono Punta Arenas (Cile), raggiungibile con voli LATAM e Sky, e El Calafate (Aerolineas Argentinas e LATAM) per la parte argentina. Sky è una low cost che offre delle tariffe estremamente competitive, soprattutto se si fanno le prenotazioni per tempo. E’ però inflessibile per il bagaglio a bordo ed è un classico che le hostess si aggirino con un misuratore per cogliere in flagrante chi tenta di portarsi con sé borse o valigie che dovrebbero andare in stiva. Da Punta Arenas e El Calafate, via bus, si può poi raggiungere comodamente qualsiasi destinazione (vedi di seguito).

3.2. Fly & Drive
E’ la soluzione che suggerisco quando il tempo è tiranno. L’auto offre innegabilmente il vantaggio di dare al viaggio il proprio ritmo, senza l’incubo di rispettare gli orari dei bus o dei servizi turistici. Nessun problema per il noleggio, basta muoversi per tempo. A meno di avere in mente percorsi particolari, nella Patagonia meridionale non serve un 4×4 se non la si visita in inverno. L’unica attenzione da avere è quella di informare preventivamente (almeno 15 giorni prima del rituro dell’auto) la compagnia di noleggio nel caso si voglia attraversare il confine cileno/argentino.

C’è infatti bisogno di un particolare permesso,  da fare vidimare in dogana sia all’entrata che all’uscita dal Paese. E’ una pratica piuttosto comune e l’unica criticità è l’eventuale coda da affrontare in dogana. Consiglio, se si parte dal Cile, di attraversare il confine per raggiungere El Calafate, e ammirare così il mitico Perito Moreno e, eventualmente spingersi a El Chalten o viceversa, quindi da El Calafate arrivare sino al Parco nazionale Torres del Paine.

Un’altra raccomandazione è quella del rifornimento. Appena potete fate il pieno; i distributori, fuori dai grossi centri abitati, sono veramente pochi e c’è sempre il rischio di trovarne uno chiuso o sprovvisto di carburante.
Se invece si dispone di tempo (tanto) si può partire da Puerto Montt per affrontare la mitica Carretera Austral, o da Bariloche per percorrere l’altrettanto mitica Ruta 40 sino ad arrivare a El Calafate.

3.3. Camper
A mio parere è una soluzione perfetta per la Patagonia. Gli spazi sono infiniti e trovare una zona dove sistemarsi non è certo un problema. Se ne trovano di tutti i modelli; anche qui, soprattutto in alta stagione, bisogna muoversi per tempo.

3.4. Autobus
Per gli appassionati di questo genere di traporti, sia in Cile che in Argentina si possono trovare diverse soluzioni. Don Otto, una rinomata compagnia di autobus notturni, trasporta i passeggeri da Buenos Aires a Puerto Madryn, nella Patagonia atlantica, con un viaggio di 20 ore. Da qui si può proseguire, sempre via bus, per Puerto Piramides sulla penisola Valdés. Anche i servizi di autobus locali trasportano i passeggeri dall’aeroporto di Trelew a Puerto Madryn.

All’arrivo all’aeroporto El Calafate ,  Caltur  trasporta i passeggeri al ghiacciaio Perito Moreno attraverso la Ruta 40. Ci sono anche diverse corse da El Calafate a El Chaltén. Da El Calafate, puoi salire su uno degli autobus di Caltur per il Parco Torres del Paine.

Ushuaia è raggiungibile da Puerto Natales  (15 ore, 4 corse a settimana), Punta Arenas (12 ore, 1-3 corse al giorno a seconda delle stagione), Rio Gallegos (13 ore, 2-3 corse/die) Rio Grande (3.30 ore, quasi una corsa all’ora).
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL CILE
CLICCA QUI

4. CHE LINGUA SI PARLA IN PATAGONIA
La lingua ufficiale della Patagonia è lo spagnolo, ma in Cile  esistono ancora delle comunità indigene Mapuche, che parlano il mapundung. Nelle città diverse persone parlano l’inglese ma nelle zone rurali si parla unicamente lo spagnolo. In Argentina, invece, si parla ancora l’araucano lungo il confine con il Cile, nell’area andina meridionale.
Torna all’indice

5. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
Ecco alcuni miei post sul  Cile che ti suggerisco di leggere:
√  Sulla Patagonia
✅ Il Parco nazionale Torres del Paine: trekking, escursioni, vista >>
✅Patagonia cosa vedere. Come arrivare alla fine del mondo >>
✅Scopri la Carretera Austral/1  >>
✅Scopri la Carretera Austral/2 >>

Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

6. ECCO LE PROPOSTE DI VIAGGIO IN CILE E IN ARGENTINA!
Se stai preparando un viaggio in Cile in Argentina…

√ Scopri i miei programmi e le tante proposte in Cile >>

√ Scopri i miei programmi e le tante proposte di viaggio in Argentina >

NOTA BENE
✅ I programmi riguardano sia viaggi individuali che di gruppo.  I viaggi individuali possono partire in qualsiasi giorno dell’anno, anche con una sola persona! I viaggi di gruppo prevedono invece date fisse.
✅ I programmi pubblicati  sono solo una parte di quelli che posso proporti. Chiedimeli 😉
✅ Tutti i programmi sono modulabili e possono essere costruiti  su misura, a seconda di quello che desideri tu.
✅ Puoi iniziare a  scrivermi, per iniziare a costruire assieme il tuo viaggio, come lo vuoi tu: roberto.furlani@evolutiontravel.email

✅ Leggi alcune recensioni scritte da chi ha viaggiato con me !
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL CILE
CLICCA QUI

SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il travel blog di Roberto Furlani.
Scopri chi sono e cosa posso fare per te!

Gratis per te 11 Ebook
sul Centro e Sud America.
Scopri come ottenerli!

Seguimi sui miei canali social
per scoprire ancora più contenuti ed avere una linea diretta di contatto con me!

potrebbe interessarti...

Ultimi post

× Come posso aiutarti?