Nasca: sorvolo e come vedere le linee. Cosa vedere a Nasca

Linee di Nasca: sorvolo, come vederle, consigli, informazioni, suggerimenti

Durante il tuo viaggio in Perù vuoi fare una sosta a Nasca e cerchi informazioni, suggerimenti, consigli sul sorvolo delle linee? Scommetto che vuoi anche sapere che cosa vedere a Nasca, in alternativa al sorvolo sulle linee…  Sei nel posto gusto! Leggi il mio post e vedrai che alla fine saprai cosa fare a Nasca!

COSA SAPERE SULLE LINEE DI NASCA
Dopo più di  1.500 anni dalla scomparsa della loro antica cultura, il popolo di Nazca continua a ipnotizzare il mondo. Una misteriosa collezione di circa 800 geoglifi, nota come Linee di Nazca, giace infatti nel cuore di un arido altopiano nel sud-ovest del deserto peruviano. Questo leggendario sito  Patrimonio dell’Umanità UNESCO è una delle principali attrazioni del Perù.

Storicamente importanti come Machu Picchu, le linee di Nazca fanno parte del patrimonio culturale del Perù e sono un residuo significativo di una delle numerose culture antiche che abitavano il continente molto prima dell’arrivo degli europei. 

Il ragno – Wikipedia

Incise sul terreno del deserto tra il 300 a.C. e il 500 d.C., le linee di Nazca hanno attirato l’attenzione di tutto il mondo da quando sono state scoperte il secolo scorso.
Alcuni, come la storica Maria Reiche, affermano che si tratta di calendari astronomici,  altri che sono sentieri cerimoniali. C’è poi chi ha tirato in ballo gli  extra terrestri…
Qui, su Wikipedia, puoi trovare una esauriente spiegazione delle diverse teorie sulle linee di Nasca.

Il mio compito sarà invece quello di farti scoprire come organizzare la visita a Nasca, come sorvolare le linee e, eventualmente, cosa puoi fare di alternativo se non vuoi sorvolare le linee.

SORVOLO DELLE LINEE DI NASCA
Scegliere la compagnia giusta

Dopo una serie di incidenti capitati durante i sorvoli delle linee di Nasca, in fase di decollo o di atterraggio, il governo peruviano è diventato molto rigido nei controlli delle compagnie aeree che offrono i loro servizi, attualmente una dozzina. I piloti ora sono due e uno di loro è praticamente una guida che spiega, che consente di focalizzare meglio le linee,  identificando così i disegni e assiste i passeggeri. 

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL PERÙ
CLICCA QUI

Il fiore – Wikipedia

Quando volare
E’ meglio essere i primi a volare nella giornata. Due i motivi: alla mattina presto ci sono molte meno turbolenze e l’aria è più limpida. Inoltre, in caso di brutto tempo e di conseguente rinvio del volo, si sarà sempre i primi della lista a partire. Se il programma prevede, dopo il sorvolo, di continuare il viaggio verso Arequipa, sarà ragionevolmente possibile prendere il bus nel pomeriggio per arrivare in serata a destinazione.


A chi non è consigliato il volo
Gli aerei sono piccoli, da 4 a 12 posti. Quindi se soffri di claustrofobia, meglio lasciare perdere. Inoltre l’aereo farà un po’ di acrobazie piegandosi sui due lati, per dare la possibilità ai passeggeri seduti nelle due file di ammirare le linee. Quindi se soffri sobbalzi del genere, risparmia i tuoi soldi, a meno di essere sicuro che pastiglie, chewing gum e altro per il mal d’aria, facciano il loro effetto.

L’airone – Wikipedia

Cosa portare
Fondamentale il passaporto. Pur trattandosi di un volo interno verrà controllato, quindi non lasciarlo in albergo. Ovviamente rimedi per il mal d’aria. Alcuni discettono di lasciare in hotel la macchina fotografica, per concentrarsi così sulla bellezza del volo e delle linee, senza avere l’occhio incollato al mirino della macchina fotografica o allo schermo dello smartphone. Tanto foto e filmati delle linee di Nasca si trovano abbondantemente in rete.
Infine ricordati di portale 30 Soles, che corrisponde alla tassa del volo, mai inclusa nel costo del biglietto aereo.

Quando prenotare
Il mio non è un consiglio interessato, credimi. La cosa migliore è prenotare per tempo il sorvolo. I motivi te li ho spiegati, neanche tanto “tra le righe” poco fa. Prenotando in anticipo puoi scegliere l’orario giusto per il sorvolo e, ultimo ma non ultimo, la compagnia aerea. In rete troverai consigli di chi afferma che la cosa migliore è acquistare il volo direttamente in aeroporto, pagando meno. Non voglio terrorizzarti, ma pagare il volo qualche dollaro in più, sapendo che la nostra vita è in buone mani, è meglio, non credi?

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

La balena – Wikipedia

Armati di Santa Pazienza…
Non fare il “milanese” della situazione (ovviamente con tutto il rispetto dei milanesi, in cui mi ci metto anche io..;). Se il tuo volo è previsto per le 10, ritieniti molto, ma molto fortunato se riuscirai a salire sull’aereo in quell’orario. I ritardi sono all’ordine del giorno, per cui i tempi si dilatano. Un motivo di più per prenotare il primo volo della mattina, così aumentano le probabilità di partire in orario….

Cosa non fare assolutamente
Evita di fare la colazione prima di volare. Le turbolenze e il mal d’aria potrebbero fare brutti scherzi. Come dice il proverbio… Donna e uomo avvisati….

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL PERÙ
CLICCA QUI

Piccola discriminazione
Se pesi più di 95 kg, preparati a pagare una sovra tassa per coprire il peso in più. Prima di partire si viene infatti pesati; gli aerei sono piccoli e il peso in più equivale a una maggiore spesa di carburante.

Rimborsi
Ricordati che il rimborso per mancato servizio causa maltempo, spetta solo a quei passeggeri che attenderanno in aerodromo fino all’ultimo orario utile per il decollo, alle 16. 30 circa.  Un motivo in più per convincerti a prenotare il primo volo!

L’albero – Wikipedia

COSA VEDERE A NASCA 

El Mirador
Hai deciso che il volo sulle linee non fa per te ma vuoi comunque vederle. Come fare? Nulla di più semplice, c’è un Mirador, 20 chilometri a Nord di Nasca, lungo la Panamericana Sur (esattamente al km 420) che consente di vedere 3 figure: la lucertola, l’albero e la mano.  Non pensare però di vederli come se fossi su un aereo… Per arrivare è semplicissimo: è sufficiente prendere un qualsiasi bus che percorra la Panamericana Sur. In alternativa puoi sempre noleggiare un taxi per visitare gli scavi di Cahuachi e l’acquedotto, ottimizzando così la spesa. Devi mettere in preventivo complessivamente circa 3 ore di visite.

Museo Maria Reiche
Maria Reiche era una studiosa tedesca che dedicò la vita a studiare le linee di Nazca. Il museo è in pratica la sua casa, arricchita di disegni, foto e ceramiche. Ha il pregio di distare circa 5 chilometri da El Mirador, per cui generalmente le due visite vengono abbinate.

Necropoli di Chauchilla
La necropoli di Chauchilla risale a circa 1000 anni fa; sono conservati ossa, teschi e corpi mummificati.


Acquedotti di Cantayo
Dal punto di vista ingegneristico, l’acquedotto di Cantayo  vale molto ma molto di più delle linee di Nasca, ma non è così spettacolare. E’ comunque la dimostrazioni come 1500 anni fa, le popolazioni pre-incaiche riuscivano a coltivare la terra e a idratarsi in pieno deserto.

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL PERÙ
CLICCA QUI


Scavi di Cahuachi
Gli scavi di Cahuachi Si trovano a circa 30- 40 minuti da Nasca. E’ una delle più importanti testimonianze della civiltà Nasca, un centro cerimoniale al cui interno si trovano diverse costruzioni tra cui la Grande Piramide, alta 28 metri. E’ uno scavo fra i più importanti del Perù, gestito dalla Missione Archeologica Italiana in Perù da oltre 30 anni.

Museo Antonini
Un’ altra presenza italiana a Nasca.  Il Museo Antonini è  forse il museo più importante della città, dove è possibile ammirare vari reperti della civiltà di Nasca e capire così la sua collocazione temporale nelle civiltà pre-icaiche. E’ dotato di una foresteria, semplice ma accogliente, all’interno di un giardino.

QUANDO ANDARE A NASCA
Scopri qui quale è il periodo migliore per visitare le Linee di Nasca e per viaggiare in Perù! 

TI CONSIGLIO DI LEGGERE
Ecco alcuni miei post sulla Bolivia che ti suggerisco di leggere:
Perù diario di viaggio – racconto di un tour di 15 giorni >> 
Montagne colorate, Perù: Vinicunca o Palcoyo >>

Perù: cosa vedere, cosa visitare, dove andare, città, paesaggi >>
Perù: vaccinazioni, medicinali da portare, viaggiare sicuri >>
Perù quando andare, quali sono le stagioni migliori >>
Come vestirsi, cosa mettere nella valigia >>
Altitudine in Perù – Mal di montagna – cosa fare? >>

Machu Picchu: quando andare, come andare >>
Valle Sacra degli Incas: cosa vedere e visitare, itinerari, tour >>
Lago Titicaca, Perù & Bolivia: cosa vedere, cosa fare >>
Canyon del Colca: cosa vedere, consigli, informazioni >>
Perù cosa mangiare: scopri la cucina e i suoi piatti tipici >>
√ Arequipa, Perù: altitudine, cosa vedere, cosa fare >>
Perù: i migliori mercati in cui andare >>

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL PERÙ
CLICCA QUI

PROPOSTE DI VIAGGIO IN PERU’ DAI 6 AI 16 GIORNI E PIU’…
Se stai programmando un viaggio in Perù…

➡️ Scopri i miei programmi di viaggio in Perù >>

√ Troverai sia viaggi individuali che di gruppo che si svolgono solo in Perù o in abbinamento con altri Paesi: Bolivia, Cile, Argentina.

√ I programmi pubblicati sono solo una parte di quelli che posso proporti. Se hai delle specifiche esigenze o dei particolari interessi, contattami! 

√ Tutti i viaggi  individuali che troverai  sono adattabili alle tue esigenze e possono quindi essere costruiti su misura, secondo i tuoi desideri.

➡️  Leggi le recensioni di chi ha viaggiato con i miei programmi

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

➡️ Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday