Perù: vaccinazioni, medicinali da portare, assicurazioni, viaggiare sicuri

 Viaggiare sicuri in Perù? Certo, è possibile, basta volerlo!  Vuoi capire se per visitare il Paese è necessario vaccinarsi contro qualche malattia ? Vuoi sapere che medicinali portare con te, se è il caso di fare una assicurazione e sei in cerca di informazioni e consigli? In questo post scoprirai che cosa è opportuno “fare” e “non fare” prima di partire e come comportarsi durante il viaggio per evitare problemi sanitari!

 

Ecco cosa potrai leggere in questo post:

1. VACCINAZIONI PER IL PERU?
1.1. La febbre gialla
1.2. L’epatite A
1.3. L’epatite B
1.4. La febbre tifoide

2. VIAGGIARE SICURI IN PERU’
2.1.Bere solo acqua o bibite in bottiglia
2.2. Evitare il ghiaccio
2.3. Frutta e verdura
2.4. Mangiare solo cibi ben cotti

3. COSA METTERE IN VALIGIA O NELLO ZAINO PER IL PERU’: IL PRONTO SOCCORSO
4. ASSICURAZIONI VIAGGIO PER IL PERU’
5. TI CONSIGLIO DI LEGGERE

6. PROPOSTE DI VIAGGIO IN PERU’
7. SCOPRI CHI SONO


1.VACCINAZIONI PER IL PERU?

Per  andare in Perù non viene richiesta nessuna vaccinazione particolare. Tuttavia, il Ministero degli Affari Esteri – la Farnesina – consiglia sul sito Viaggiare Sicuri, nella scheda Perù, la vaccinazione per la febbre gialla, l’epatite A e B.
Molti clienti mi chiedono che cosa fare e se valga la pena sottoporsi a queste vaccinazioni. Questo è l’unico caso in cui l’unico consiglio che dò è di rivolgersi al proprio medico curante o alla ASL di riferimento.

1.1. La febbre gialla
La febbre gialla è una malattia virale trasmessa tramite la puntura di zanzare. Da sottolineare che il vaccino vale tutta la vita e non richiede richiami; alcune Nazioni richiedono la vaccinazione, prima di consentire l’ingresso nel loro Paese. Non è il caso del Perù.

√ Puoi leggere qui  la parte relativa alla Febbre gialla sul sito Viaggiare sicuri >>

1.2. L’epatite A
L’epatite  A è una patologia virale che può essere trasmessa consumando cibo crudo o non cotto bene, acqua inquinata, rapporti sessuali.

√ Puoi leggere qui  la parte relativa all’Epatite A  sul sito Viaggiare sicuri >>

1.3. L’epatite B
Per quanto riguarda l’epatite B, lo stesso Ministero degli Affari Esteri scrive su Viaggiare Sicuri che il rischio di acquisizione è basso.  La si contrae  a causa di  comportamenti a rischio, quali rapporti sessuali non protetti, tatuaggi o piercing , trasfusioni di sangue, agopuntura o procedure dentarie.

√ Puoi leggere qui  la parte relativa all’Epatite B sul sito Viaggiare sicuri >>

1.4. Anti tifica
Quando viaggio sono sempre coperto contro il tifo, una patologia batterica che viene trasmessa attraverso acqua e cibo contaminato. Trovo molto semplice e pratica la vaccinazione tramite pastiglie, acquistabili in farmacia e che garantisce una protezione per 3 anni. Anche in questo caso, però, ti consiglio caldamente di rivolgerti al tuo medico curante o alla tua ASL di riferimento.

√ Puoi leggere qui  la parte relativa alla Febbre Tifoide  sul sito Viaggiare sicuri >>

Per completare le informazioni sanitarie su di me, ti dico che sono vaccinato per la febbre gialla e per l’epatite A, vaccini a cui mi sono sottoposto per il mio primo viaggio in Ecuador, in quanto passai un po’ di giorni in Amazzonia (febbre gialla) e per un viaggio in Sudafrica di un po’ di anni  fa, per quanto riguarda l’epatite A.


2.VIAGGIARE SICURI IN PERU’

Una cosa che puoi fare senza consultare medico, ASL o specialisti è la prevenzione, ossia il corretto comportamento che devi avere quando viaggerai in Perù o in altri Paesi del Sud del Mondo. Sono sicuro che, se hai già viaggiato, hai già adottato questi modi di fare. In ogni caso, te li ricapitolo:

2.1.Bere solo acqua o bibite in bottiglia
Se sono al ristorante, chiedo sempre che la bottiglia venga aperto in mia presenza, per evitare che sia stata riempita con un’acqua di provenienza non nota.  Anche per sciacquarsi i denti è opportuno utilizzare acqua in bottiglia.

2.2. Evitare il ghiaccio
Personalmente quando ordino una bibita o dell’acqua, le chiedo sempre senza ghiaccio. Se arriva comunque con il ghiaccio lo tolgo dal bicchiere.

2.3. Frutta e verdura

La frutta è sempre da pelare, mai da mangiare con la buccia.  Dal momento che, togliendo la buccia, alcune zone del frutto potrebbero inquinarsi, lavo tutto al termine  dell’operazione con acqua sicura.  Comunque alla fine le banane sono l’ideale! La verdura è da consumare sempre cotta.


2.4. Mangiare solo cibi ben cotti

In Perù, “purtroppo” uno dei piatti nazionali è il ceviche, ossia pesce o molluschi crudi macerati nel lime. Faccio sempre un’eccezione a queste regole e, ti confesso, che quando posso mangio ceviche 😉 Non l’ho mai fatto comprandolo per strada ma solo in ristoranti fidati. Ovviamente quando me lo servono, assaggio sempre un pezzettino di prova, per capire se ci sono sapori strani. Mi è sempre andata bene (lo sto scrivendo incrociando le dita del mio piede destro 😉
Anche in questo caso, però,  cedo la parola a chi è più esperto di me.

√ Puoi leggere qui  la parte relativa alla Alimentazione in viaggio sul sito Viaggiare sicuri >>
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL PERÙ
CLICCA QUI


3. COSA METTERE IN VALIGIA O NELLO ZAINO PER IL PERU’: IL PRONTO SOCCORSO

Il pronto soccorso e i medicinali di prima necessita’  sono una cosa assolutamente da non dimenticare a casa. Da questo punto di vista mi considero un privilegiato. Anna, mia moglie, è patologa, quindi è lei la referente per il pronto soccorso, una semplice borsetta di plastica con i medicinali più comuni, cerotti, disinfettante e altro.
E’sempre pronta, aggiornata, quindi quando parto da solo, so di potere andare sul sicuro con questa borsetta, utilizzata – grazie al cielo – veramente in casi sporadici.

In ogni caso, il nostro Ministero degli Esteri, tramite il “solito” sito Viaggiare Sicuri, ha predisposto una ottimale pronto soccorso che puoi trovare  qui nella sua versione originale, completa di Farmaci e Forniture mediche consigliate >>
Torna all’indice

4.ASSICURAZIONI VIAGGIO PER IL PERU’
Qui, invece, nel mio ruolo di Tour Operator per il Centro-Sud America, sento si potere dire la mia, senza bisogno di tirare in ballo esperti 😉
Partire senza una assicurazione medica per un viaggio in Perù o extra europeo, è veramente da “criminali” (scusa l’espressione ;-).

La nostra sanità ha accordi unicamente con gli stati dell’Unione Europea + Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtsenstein. Per cui per viaggiare in tutti gli altri stati, è quasi un obbligo essere coperti da una assicurazione medica, altrimenti dovremo pagare di tasca nostra, nel caso ci succeda qualcosa.

Purtroppo come dice il detto” la fortuna è cieca, ma la sfortuna ci vede benissimo” bisogna pensare al classico “se succede qualcosa di grave”. Non voglio essere troppo allarmistico, ma in Perù, così come nella maggior parte dei Paesi del Mondo, il sistema sanitario non è come il nostro e se si hanno dei problemi più seri di un mal di denti o di un taglio bisogna pensare a una storia che abbia un lieto fine.

Anche in Paesi del Sud del Mondo, dove il costo della vita è notevolmente più basso del nostro, il sistema sanitario privato  (leggi cliniche mediche di un certo livello) costa e, in casi gravi, il limite di 10mila euro può essere superato in un batter d’occhio.

Propongo quindi  sempre ai clienti una assicurazione supplementare, del costo di pochi euro/giorno, che non ha limiti; tutte le spese mediche vengono  così coperte dalla assicurazione.

Non sono qui per proportela; sono qui invece per ragionare assieme a te sulla necessità di partire tranquilli e coperti,  nel malaugurato caso succedesse qualcosa.

Il mercato è pieno di assicurazione viaggio; scegli quella che più ti aggrada; valuta attentamente che cosa ti garantisce, quale è l’affidabilità e se ci sono franchigie, ossia % di spesa non coperte. Cerca di immedesimarti in una situazione di disagio in cui ti potresti trovare durante un tuo viaggio in Perù o in qualsiasi altra parte del mondo e cerca un “qualcuno” che ti possa tirare fuori da questa situazione nel migliore modo possibile.
Questo è l’unico consiglio che ti posso dare ! 😉


5. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
Ecco alcuni miei post sulla Bolivia che ti suggerisco di leggere:
Perù diario di viaggio – racconto di un tour di 15 giorni >> 
Montagne colorate, Perù: Vinicunca o Palcoyo >>

Perù: cosa vedere, cosa visitare, dove andare, città, paesaggi >>
Perù: vaccinazioni, medicinali da portare, viaggiare sicuri >>
Perù quando andare, quali sono le stagioni migliori >>
Come vestirsi, cosa mettere nella valigia >>
Altitudine in Perù – Mal di montagna – cosa fare? >>

Machu Picchu: quando andare, come andare >>
Valle Sacra degli Incas: cosa vedere e visitare, itinerari, tour >>
Lago Titicaca, Perù & Bolivia: cosa vedere, cosa fare >>
Canyon del Colca: cosa vedere, consigli, informazioni >>
Perù cosa mangiare: scopri la cucina e i suoi piatti tipici >>
√ Arequipa, Perù: altitudine, cosa vedere, cosa fare >>
Perù: i migliori mercati in cui andare >>

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL PERÙ
CLICCA QUI

6. PROPOSTE DI VIAGGIO IN PERU’ DAI 6 AI 16 GIORNI E PIU’…
Se stai programmando un viaggio in Perù…

➡️ Scopri i miei programmi di viaggio in Perù >>

√ Troverai sia viaggi individuali che di gruppo che si svolgono solo in Perù o in abbinamento con altri Paesi: Bolivia, Cile, Argentina.

√ I programmi pubblicati sono solo una parte di quelli che posso proporti. Se hai delle specifiche esigenze o dei particolari interessi, contattami! 

√ Tutti i viaggi  individuali che troverai  sono adattabili alle tue esigenze e possono quindi essere costruiti su misura, secondo i tuoi desideri.

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

7. SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

 

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday