Viaggio Perù-Bolivia-Cile di 15 giorni

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni

Un bellissimo tour di gruppo per  visitare ben 3 Paesi. Inizierai il viaggio in Perù, per immergerti immediatamente nel cuore della sua storia incaica. Esplorerai  infatti Cusco, la Valle Sacra e la misteriosa Machu Picchu, alcuni dei 39 imperdibili posti  del Perù che consiglio di visitare Raggiungerai poi Puno e da qui entrerai in Bolivia, visitando il mitico lago Titicaca, Copacabana con la sua celebre Vergine nera e l’isla del Sol, ricca di testimonianze Inca. Avrai la possibilità di ammirare diverse delle 18 principali  attrazioni della  Bolivia che consiglio di visitare
Inoltre potrai conoscere alcuni dei 25 incredibili posti del Cile che consiglio di visitare.

La Paz, ti toglierà il fiato, non solo per la sua bellezza. Con una altitudine di oltre 3600 metri, è infatti la  capitale più alta del mondo. Sarà anche il tuo trampolino di lancio verso la seconda metà del viaggio dove, ad attenderti ci sarà il Salar de Uyuni. Qui vivrai, nel corso di questo tour, paesaggi  e situazioni affascinanti: spazi immensi, il senso di solitudine che si prova percorrendo chilometri senza imbattersi in anima viva, una natura selvaggia e unica. Il tutto in altopiani a circa 4000 metri di quota.

In questo straordinario paesaggio, passerai in Cile, per visitare El Tatio, una delle zone geotermiche più importanti al mondo, che ospita 64 geyser e un centinaio di fumarole. Da qui raggiungerai Santiago del Cile e terminerai questo fatastico tour sul Cerro Santa Lucia, con la capitale ai tuoi piedi.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno: Lima
Ben arrivata/o in Perù! All’aeroporto internazionale Jorge Chavez di Lima, la capitale del Paese, sarai accolta/o dal nostro staff, che ti accompagnerà direttamente in albergo.

Lima  con una popolazione di circa 10 milioni di abitanti,  è la quinta città più grande del Sud America. La città fu fondata il 18 gennaio del 1535 dal conquistador Francisco Pizarro ed è il cuore commerciale, finanziario, culturale e politico del paese. Il centro coloniale della città è stato dichiarato nel 1991 “Patrimonio Mondiale dell’Umanità” dall’UNESCO


2° giorno: Lima-Cusco-Valle Sacra
Dopo la prima colazione, inizierai il City Tour di Lima   e visiterai il Convento di San Francisco del XVI secolo, che  comprende nel suo complesso anche una Basilica, e la Cattedrale che affaccia sulla Plaza de Armas, che  ospita la tomba di Pizarro.

Nel pomeriggio verrai accompagnata/o in aeroporto per il volo per Cusco, dove sarai accolta/o e condotta/o nella Valle Sacra.

3° giorno: Valle Sacra-Pisac Maras -Ollantaytambo-Aguas Calientes
Oggi visiterai una delle zone più importanti della stori antica del Perù: la valle Sacra.  Inizierai esplorando il sito archeologico di Pisac, un antico villaggio inca organizzato in diverse aree: la zona residenziale, la necropoli, il tempio del sole ed il centro cerimoniale.

Dal sito avrai una impressionante vista della Valle di Urubamba e potrai osservare i tipici terrazzamenti agricoli, ancora oggi utilizzati dalla gente del posto. Raggiungerai quindi il villaggio di  Pisac, per vivere il suo mercato artigianale,  dove potrai ammirare (e acquistare!) la grande varietà di prodotti della cultura andina: coloratissimi ponchos, maglioni e coperte in lana di alpaca, oggetti in ceramica e molto altro.


Poi sarà la volta delle spettacolari saline incaiche di Maras, tra le più antiche del Perú, si sa che fu sfruttata prima dell’arrivo degli Inca nella regione. Nel primo pomeriggio  raggiungerai Ollantaytambo, per visitare l’imponente sito archeologico.

Pachacutec, uno dei protagonisti più rappresentativi dell’epoca Inca, conquistò la regione e fece costruire il villaggio ed un grande centro cerimoniale che durante l’epoca della conquista spagnola servi come forte per la resistenza. Alla stazione di Ollantaytambo salirai quindi sul terno per Aguas Calientes.

Tempi indicativi e lunghezza del tragitto
Pisac/Maras: Km 52; 1.30 ora circa;
Maras/Ollantaytambo: Km 14 – 25 min.;
Ollantaytambo/Aguas Calientes: Km 44 – ore 1.30.

4° giorno: Machu Picchu-Poroy-Cusco (Aguas Calientes-Poroy: Km 93 – 3.30 ore circa di treno; Poroy-Cusco: Km 13- 25 minuti di tragitto)
Molto presto al mattino, salirai con la tua guida sul bus navetta  con cui raggiungerai in circa 30 minuti la magica Machu Picchu (2490 m), “la città perduta degli Inca”, scoperta nel 1911 dall’antropologo americano Hiram Bingham. Le rovine si trovano sulla cima del Machu Picchu (montagna vecchia in quechua), ai piedi del Huayna Picchu (montagna giovane), circondate dai fiumi Urubamba e Vilcanota.

Il complesso è diviso in due grandi zone: la zona agricola, formata dai tipici terrazzamenti inca che si trova a sud e la zona urbana a nord, che era l’area dedicata alle attività quotidiane, civili e religiose.

Da Aguas Calientes raggiungerai in treno la stazione di Poroy, da cui proseguirai per Cusco.


5° giorno: Cusco
Nella giornata di oggi camminerai nuovamente attraverso la storia dell’umanità.  L’antipasto sarà la visita a Cusco di  Korikancha, il centro religioso più sacro dell’epoca incaica dedicato al culto del dio Sole e sul quale, dopo l’arrivo degli spagnoli, è stato costruito il convento di Santo Domingo.

Proseguirai poi verso la Plaza de Armas dove, secondo la leggenda, si conficcò il bastone d’oro dell’Inca Manco Capac, indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell’Impero. Visiterai quindi la grande Cattedrale, eretta nel XVI secolo sulle fondamenta del Palazzo incaico di Viracocha.

Uscirai poi da Cusco per raggiungere  e visitare alcuni famosi dinorni, come l’anfiteatro di Qenqo,  centro di culto alla Pachamama (Madre Terra in quechua); ,  Puca Pucara, un antico rifugio utilizzato dai chaski (messaggeri inca) per riposarsi durante le lunghe spedizioni ed utilizzato come forte dopo l’arrivo degli spagnoli;  Tambomachay, conosciuto come “Bagno dell’Inca”, centro dedicato al culto dell’acqua.

Ultima tappa alla Fortezza di Sacsayhuamánancora oggi oggetto di studi archeologici. Questo sito copre un’area di 6 km quadrati e si pensa potesse essere un centro polifunzionale al pari di Machu Picchu.

Al termine delle visite, la guida ti accompagnerà alla scoperta del vivace mercato di San Pedro. Questo mercato merita assolutamente di essere visitato, sia per la sua struttura architettonica (la costruzione è stata seguita da Gustav Eiffel….lo stesso della Torre!), sia per la sua vivacità e per i suoi colori, che per i prodotti interessanti che si possono trovare a ottimi prezzi. 

Dai succhi di frutta freschissimi alle tortillas ed altri prodotti tipici andini, dall’artigianato alle foglie di coca e ai feti di lama per le cerimonie di ringraziamento alla terra. Un’esperienza davvero unica.

Il mercato è raggiungibile a piedi, per cui potresti decidere di rimanere lì e rientrare poi in autonomia in hotel. Il pranzo sarà libero ma la cena sarà veramente speciale: in un ristorante tipico con spettacolo folcloristico, per finire alla grande una magnifica giornata!


6° giorno: Cusco-Puno 
Prima colazione. Partenza verso la città di Puno. La bellezza del paesaggio nella tratta tra Cusco a  Puno  è unica, passando dalle Ande all’altopiano e attraversando numerosi villaggi caratteristici. Il punto più elevato che raggiungerai è il passo de La Raya (4312 m) che segna il limite tra la zona andina e quella dell’altopiano. 

Durante il percorso il bus effettuerà delle fermate per la visita di Pukara, il primo nucleo umano nel bacino del Titicaca, che si insediò e visse a nord del lago, durante il  periodo dal 500 a.C. sino al 200 d.C..

A Raqchi ammirerai le antiche rovine Huari e il bel tempio di Huiracocha. L’ultima fermata a Andahuaylillas, vale da sola il viaggio. Qui si trova, infatti,  l’impressionante cappella conosciuta come “la piccola sistina”, costruita dai Gesuiti probabilmente sopra una costruzione incaica tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo. All’interno è impressionante la quantità di affreschi che coprono le pareti e soprattutto il tetto, con modelli geometrici e motivi floreali rivestiti di sottilissime lamine d’oro.

Arriverai a Puno nel tardo pomeriggio. 

7° giorno: Puno-Desaguero-Tiwanaku-Copacabana (Puno-Desaguero km 150, 3 ore circa; Desaguero-Tivanaku km43; Tiwanaku-Copacabana km 195, 3 ore circa)
Oggi attraverserai il confine Perù-Bolivia a  Desaguadero (sarai assistita/o per le formalità doganali). Dopo le formalità,  arriverai al Centro Arqueológico di Tiwanaco, testimonianza di una delle culture più antiche dell’America del Sud e contestualmente la più longeva, con quasi 3.000 anni di vita, che sorse proprio nei dintorni del lago Titicaca, sull’altipiano andino.


Le rovine di Tiwanaku sono costituite di ciò che è rimasto di imponenti strutture architettoniche come palazzi, templi e piramidi, nonché giganteschi monoliti e rappresentazioni figurative. Solo una parte del sito di Tiwanaku è stato riportato alla luce. La maggior parte è ancora da scoprire.

Ancora oggi Tiwanaku rimane un enigma.  Ad esempio, il sito è disseminato di enormi blocchi di basalto pesanti anche 25 tonnellate che provenivano da cave distanti una quarantina di chilometri. E’ un vero mistero come possa essere stati trasportati con i mezzi di allora. La visita sarà autonoma; in alternativa potrai contattare una guida direttamente sul posto.

Terminata la visita di Tiwanaku, raggiungerai Copacabana, una vivace località dove è possibile venire a contatto con la comunità indigena locale e dove potrai ammirare  le “cholitas” nei loro abiti colorati, che espongono le loro merci: dalla frutta e verdura, alla carne, ai prodotti in alpaca.  Visterai, tra l’altro, la Basilica di Nuesta Señora de Copacabana, l’imponente cattedrale bianca in stile moresco, ornata di cupole,  che domina la città.

La chiesa preserva al suo interno un vero tesoro. La statua della Vergine della Candelaria, intagliata nel legno da Francisco Tito Yupanqui, un artista indigeno, che venne presto dichiarata miracolosa. Nel 1925 venne dichiarata patrona della Bolivia. Non viene mai portata in processione, in quanto si ritiene che ciò provocherebbe devastanti inondazioni.


8° giorno: Copacabana-Isla del Sol-La Paz
Dopo colazione  partirai alla volta  dell‘Isola del Sole, celebrata come il sito più importante della mitologia inca, che merita una visita per chiunque sia interessato a paesaggi incredibili e un’atmosfera “spirituale”. La Isla del Sol è un posto che ospita 80 siti archeologici inca e 800 famiglie indigene che vivono in piccoli villaggi sparsi in tutta l’isola in tre comunità.

Gli Yumani che vivono nel sud, i Challapampa nel nord e i Challa nella costa centro-orientale. Rientrerai nel pomeriggio a Copacabana e da qui partirai alla volta di La Paz.

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni
9° giorno: La Paz-Uyuni
Visitarla  è un’esperienza che toglie il fiato: non solo perché è a quasi 4000 metri di altezza, ma anche perché è viva, coinvolgente, emozionante. La Paz è una città variopinta, che alterna edifici tradizionali ad altissimi grattacieli, in una vallata contornata da spettacolari montagne, con la Cordillera Real a fare da sfondo. Per la bellezza della città e la trascinante allegria che si respira, La Paz è stata inserita tra le nuove Sette Meraviglie del Mondo nel 2014.

La prima cosa da vedere, nel Casco colonial, ovvero il quartiere storico coloniale di La Paz, Plaza Murillo: la piazza principale e crocevia tradizionale della vita cittadina. Al centro della piazza svetta il monumento dedicato all’indipendentista boliviano Murillo, e sui lati si affacciano i palazzi principali legati come sempre al governo civile e spirituale: la Catedral Metropolitana, il Palacio del Congreso Nacional, il Palacio Presidencial.

Poi proseguirai fino al “Mercato delle streghe”  Qui potrai trovare in vendita un assortimento completo di rimedi naturali e “magici” come intrugli di erbe, amuleti, talismani e molto altro. Se decidi di acquistare un talismano, fatti spiegare come va usato

Al termine la Chiesa di San Francesco, un gioiello dell’arte barocca mestiza, la cui facciata è decorata con motivi indigeni Scenderai poi  fino alla Valle della Luna, situato a 12 km dal centro di La Paz.

Ti troverai in un canyon di arenaria scolpito da vento ed elementi che è come una specie di labirinto di pietra. Sembra davvero di stare sulla luna. Il principale mirador panoramico si raggiunge con un itinerario a piedi che ti porterà ad ammirare tutti gli scorci più belli della Valle de la Luna

Nel pomeriggio sarai accompagnata/o all’aeroporto de El Alto per prendere il volo a Uyuni, dove soggiornerai all’hotel Jardines de Uyuni. Cena autonoma.

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni
10° giorno: Salar de Uyuni – Colchani
Dopo la prima colazione inizierà il tour nel mitico Salar de Uyuni, il deserto di sale più grande del mondo (circa 10.000 kmq). La traversata di questo immenso deserto salino resta sempre un’esperienza indimenticabile e una delle tappe più emozionanti del viaggio, in quanto il Salar somiglia a una grande pista di ghiaccio.

Prima sosta alle porte di Uyuni per visitare il cimitero dei treni che accoglie vagoni e locomotive abbandonati durante la prima metà del ‘900 a causa del declino dell’industria miniera ed erosi dal sale e dal vento. Il tempo di immortalare con calma questi particolari reperti della storia boliviana e poi via verso il cuore del  Salar de Uyuni, dove  si trova Isla Incahuasi, una delle principali attrazioni che ammirerai oggi.

Il nome, che significa “casa degli Inca” in lingua quechua, evidenzia l’importanza di questo posto per gli Inca. Prima dei veicoli a motore la gente del posto usava Isla Incahuasi come punto di sosta nell’attraversamento della distesa di sale.

E’ uno dei punti più affascinanti del Salar. Dalla cima della collina che domina l’isola, raggiungibile in poco più di 10 minuti con un comodo sentiero ad anello, si vede il deserto di sale con una vista a 360°. Pazzesco, bellissima!  Gli abitanti dell’isola sono, oltre alle graziose e cicciotte viscacce, cactus giganti che hanno centinaia di anni e crescono al ritmo di un centimetro all’anno.

La maggior parte di essi è alta più di due metri e alcuni raggiungono addirittura i 10 metri. Molti di loro c’erano già, probabilmente, ai tempi degli Inca!

Il viaggio proseguirà fino il villaggio di Colchani, verso il pittoresco villaggio di Colchani, che rappresenta la porta di ingresso al Salar. Questo piccolo paese, di circa 600 anime, ospita la più grande cooperativa di lavorazione del sale della Bolivia. Il Salar de Uyuni contiene circa 10 miliardi di tonnellate di sale, di cui 25.000 sono scavate e lavorate ogni anno a Colchani.

Ammirerai e soggiornerai in uno dei più rappresentativi hotel di sale in Bolivia, il Palacio de Sal, situato appena fuori Colchani, dotato di centro benessere, una piscina, un ristorante in loco e persino un campo da golf salato.

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni
11°  giorno: Colchani – Ojo de Perdiz
Durante questa  giornata viaggerai in  luoghi molto interessanti come la “Città Perduta”,  formata da giganteschi blocchi di lava pietrificata che sono stati  plasmati dall’erosione eolica, la famosa Valle delle Rocce, con una splendida vista del altopiano e per finire la Laguna Turquiri,  un luogo nascosto dove è possibile osservare diversi tipi di anatre, oche e altri uccelli lacustri. Arriverai stanca/o ma sicuramente felice alla fine della giornata. Soggiornerai nell’hotel Tayka, dove cenerai, mentre il pranzo sarà al sacco.

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni
12° giorno 12:  Ojo de Perdiz – Hito Cajon – San Pedro de Atacama
Hito Cajon/ San Pedro de Atacama
Dopo la prima colazione raggiungerai  la Riserva Eduardo Avaroa dove ammirerai la splendida e scenografica Laguna Colorada, così definita per il colore arancione intenso generato da sedimenti minerali (composti del boro) e dai pigmenti di alcuni tipi d’alga, di cui sono ricche le acque.

La superficie della laguna Colorada è abbellita ed impreziosita dalla presenza di tre specie di fenicotteri: l’andino, il cileno e quello di James.

Proseguirai poi per visitare il campo geotermico del Sol de Mañana, alla rispettabile altezza di 4.900 metri  slm tra fumarole e  geyser. Nelle vicinanze si trovano anche le terme di Polques una piccola pozza dove potrai rilassarti  nell’acqua calda.

Proseguirai poi attraverso il Deserto di Dali, un paesaggio bizzarro che ha ispirato i dipinti dell’artista per raggiungere quindi la Laguna Verde.  Quando il vento soffia le acque della laguna diventano di un incredibile verde smeraldo. Dopo il pranzo al sacco, partirai per Hito Cajon, la frontiera con il Cile. Raggiungerai quindi San Pedro de Atacama , la “capitale” del deserto di Atacama.

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni
13° giorno: San Pedro de Atacama

Anche oggi raggiungerai  un’altitudine di  tutto rispetto, 4.320 metri sul livello del mare, per visitare i Geyser del Tatio, uno dei campi geotermici più importanti al mondo e dove osserverai meglio l’attività degli innumerevoli geyser e fumarole. Qui consumerai la prima colazione.

Al ritorno sosterai al graziosissimo villaggio di Machuca, dove l’originale e tradizionale architettura altiplanica si manifesta nella splendida, minuscola e fotogenica chiesa di San Giacomo. Il paese è  formato da una ventina di case; mi sono sempre chiesto la quantità di globuli rossi che scorre nel sangue degli abitanti, considerando che Machuca si trova a 4000 metri di altezza!

Avrai il pomeriggio a disposizione.  Il mio consiglio è di esplorare la splendida valle della Luna, dichiarata Santuario e Monumento Naturale, un viaggio tra paesaggi extraterrestri. E’ un luogo unico, famoso per le sue sculture minerali naturali, una delle quali è “Las Tres Marías” formata dall’erosione del vento, in uno scenario lunare. La cena sarà autonoma.

Perù-Bolivia-Cile: un viaggio, 3 Paesi. Tour di gruppo di 15 giorni
14° giorno: San Pedro de Atacama – Calama – Santiago del Cile

Dopo colazione raggiungerai Calama per prendere il volo per Santiago del Cile.
Una volta arrivata/o l visiterai con un tour il centro storico di Santiago, circondato da quartieri molto moderni. Nel quartiere coloniale, visiterai la Casa de La Moneda, la sede del governo e poi la Plaza de Armas,  per ammirare l’architettura coloniale e la Cattedrale (XIX secolo). Salirai anche sulla cima del Cerro Santa Lucía per una splendida vista panoramica della città, circondata dalle alte montagne delle Ande.

15° giorno: partenza
Prima colazione. Trasferimento all’Aeroporto di Santiago per prendere il volo Internazionale. Fine dei servizi.

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il travel blog di Roberto Furlani.
Scopri chi sono e cosa posso fare per te!

Gratis per te 11 Ebook
sul Centro e Sud America.
Scopri come ottenerli!

Seguimi sui miei canali social
per scoprire ancora più contenuti ed avere una linea diretta di contatto con me!

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday