San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni, il tour al Salar de Uyuni

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni

San Pedro de Atacama è la “capitale” del deserto di Atacama,  ed è una delle maggiori attrazioni turistiche del Cile.  E’ incredibile che ciò avvenga in una delle zone più aride del mondo. Basta dare un’occhiata al paesaggio sottostante l’aereo per Calama per rendersi conto delle sue dimensioni e, più in generale, di quanto sia desolata questa area del Cile.

 

Ecco cosa potrai leggere in questo post:

1. COSA VEDERE A SAN PEDRO DE ATACAMA E DINTORNI
1.1. Iglesia San Pedro.
1.2. Pukara de Quitor
1.3 Tulor
1.4. Geyser El Tatio
1.5. Termas de Puritama
1.6. Reserva nacional Los Flamencos
1.7. Lagune Miscanti e Miñeques
1.8. Salar de Atacama
1.9. Salar de Tara
1.10. Valle della Luna
1.11 Valle della Morte
1.12. Lagunas Escondidas de Baltinache
1.13. Escursione alla Valle del Arcoíris
1.14. Escursione a Chiu Chiu e Lasana

2. COME ARRIVARE A SAN PEDRO DE ATACAMA
3. VIAGGIA NEL DESERTO DI ATACAMA

4. TOUR DI 3-4  GIORNI SAN PEDRO DE ATACAMA- SALAR DE UYUNI
5. PROPOSTE DI VIAGGIO IN CILE
6. SCOPRI CHI SONO


1. COSA VEDERE A SAN PEDRO DE ATACAMA E DINTORNI
Il destino di San Pedro è di essere da migliaia  di anni lo snodo di tante attività economiche.  Già prima dell’arrivo degli Inca,  era il luogo di sosta  delle carovane di lama, cariche di merci  che si dirigevano dall’altopiano al Pacifico, un canale commerciale che metteva in contatto la costa con la parte interna del Cile e della Bolivia.

Nel 1800, durante il boom dell’estrazione e della vendita dei nitrati, a San Pedro si fermavano, per rifocillarsi, le mandrie di bovini che, partendo  dall’Argentina, venivano portate alle miniere di salnitro, dove costituivano la riserva di proteine per i minatori.

San Pedro de Atacama è ora una destinazione turistica decisamente unica al mondo, la capitale del viaggio nel deserto più arido al mondo, che di notte si trasforma in una delle località del nostro Pianeta con i cieli più limpidi in assoluto. Cosa volere di più?  San Pedro de Atacama è letteralmente esplosa, turisticamente parlando, negli ultimi 20 anni.

Cosa c’è di così attraente in San Pedro de Atacama? Se sei sportiva/o potrai qui praticare arrampicata e trekking in alta quota, sandboarding e mountain bike. Se invece sei semplicemente alla ricerca del bello, San Pedro de Atacama offre splendidi paesaggi ricchi di monti e vulcani, valli, laghi salati  punteggiati di fenicotteri e geyser fumanti.
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - iglesia San Pedro
1.1. Iglesia San Pedro
A ovest della piazza principale di San Pedro de Atacama si trova una delle chiese più grandi dell’ altiplano. Fu miracolosamente costruita nel 1744 senza l’ausilio di un solo chiodo: i costruttori usarono lacci di pelle per legare le travi del tetto in legno di cactus e per i cardini  delle porte; le pareti e il resto sono in adobe, un impasto di sabbia, argilla e paglia.

√ Guarda su Google Map dove si trova l’Iglesia di San Pedro >>
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL CILE
CLICCA QUI

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - Pukara de Quitor
1.2. Pukara de Quitor
A soli 3 km a nord di San Pedro troverai Pukara de Quitor, una antica fortezza, situata all’ingresso della Valle de Catarpe. Venne costruita nel XII° secolo per proteggere gli Atacameños dall’invasione degli Inca. Tuttavia, non erano gli Incas ma gli spagnoli la vera minaccia. Il conquistatore spagnolo Pedro de Valdivia si prese la fortezza nel 1540. Gli edifici fatiscenti furono accuratamente ricostruiti nel 1981 e furono dichiarati monumento nazionale nel 1982.

√ Guarda su Google Map dove si trova Pukara de Quitor >>
Torna all’indice

1.3. Tulor
Tulor è un  sito archeologico, 9 km a sud-ovest di San Pedro de Atacama, e rappresenta la testimonianza di ciò che rimane della più antica civiltà conosciuta nella regione. Costruito intorno all’800 a.C., il villaggio di Tulor ospitava il popolo Linka Arti, che viveva in piccole capanne di fango che ricordano gli igloo.

Il sito fu scoperto solo a metà del XX secolo, quando il missionario gesuita Gustavo Le Paige iniziò gli scavi per recuperare il villaggio coperto da una duna di sabbia. Gli archeologi ipotizzano che gli abitanti se ne siano andati a causa dei cambiamenti climatici e di una tempesta di sabbia. In realtà si sa molto poco di Tulor e, al momento, è stata portata alla luce solo una  parte dei resti, che rimangono sepolti.

√ Guarda su Google Map dove si trova Tulor >>
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - alba a El Tatio
1.4. Geyser El Tatio

 El Tatio è il  più alto campo geotermico del mondo, ed è un fenomeno naturale mozzafiato. La vista di decine di geyser che lanciano colonne di vapore in aria è incredibile. Per raggiungere El Tatio, che si trova a 95 chilometri da San Pedro de Atacama, si parte di solito verso le  4 o alle 5 del mattino in quanto l’aria fredda della notte, il fumo che si sprigiona dai geyser  e le prime luci dell’alba, si fondono formando una miscele di colori spettacolare e fotograficamente irripetibile.

Man mano che il sole riscalda la terra, la visibilità e la forza dei geyser diminuiscono gradualmente, permettendo così di esplorare i funghi di fango bollente e i crateri. Bisogna però fare molta attenzione, in quanto la crosta è sottile in alcuni punti e alcune persone sono morte cadendo nell’acqua bollente.

√ Guarda su Google Map dove si trova  El Tatio >>
Torna all’indice

1.5. Termas de Puritama
Sulla via del ritorno a San Pedro de Atacama, è tradizionale fare una  sosta  alle terme di Puritama conosciute e frequentate da centinaia di anni dalla popolazione Atacama.  Un bagno caldo può essere infatti la cosa giusta da fare per scrollarsi di dosso il freddo del mattino. Le terme sono una serie di otto piscine, ognuna collegata da piattaforme di legno nel mezzo di una valle  che è anche una popolare area escursionistica.

Per anni le sorgenti termali sono state ad uso esclusivo degli abitanti della zona. Attualmente parte delle sorgenti termali sono di proprietà dell’Hotel Explora che le gestisce  in collaborazione con il  Consiglio dei Popoli di Atacameños.

√ Guarda su Google Map dove si trovano le Termas de Puritama  >>
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL CILE
CLICCA QUI

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni
1.6. Reserva nacional Los Flamencos
Con una superficie di 740 kmq la Reserva Nacional de Flamencos  rappresenta una vera delizia per gli escursionisti e per gli appassionati di fauna selvatica. Oltre  alle spettacolari viste delle saline circondate da montagne, di laghi di acqua salata e di formazioni geologiche uniche nel loro genere, la riserva ospita molte specie rare, come il nandù, la volpe andina e il fenicottero cileno.

La Riserva è gestita dal CONAF, è divisa in varie sezioni  ed è previsto il pagamento di un biglietto di ingresso per accedere a  singole sezioni, come la celebre Valle della Luna, che fa parte della Riserva.

√ Guarda su Google Map dove si trova la Reserva de Los Flamencos  >>
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - laguna Miñiques
1.7. Lagune Miscanti e Miñiques
Le lagune Miscanti e Miñeques  sono una classica e imperdibile meta di una escursione full day da San Pedro de Atacama. Miniques si trova a 4150 metri di altezza e si è formata con lo scioglimento delle nevi e dei ghiacci dell’omonimo vulcano, alto 5910 metri. Miscanti ha una altitudine leggermente inferiore (4140 metri) e ha come riferimento il cerro Miscanti di 5622 metri di altezza.  

Entrambe sono spettacolari e possono offrire delle soddisfazioni per gli appassionati di birdwatching dal momento che la zona ospita diverse specie di volatili.
L’unico “problema” è l’altitudine a cui si trovano le lagune. Ti consiglio di raggiungerle dopo un acclimatamento a San Pedro.

√ Guarda su Google Map dove si trovano le pagine Miñeques e Miscanti  >>
Torna all’indice


1.8. Salar de Atacama
Circa 10 km a sud di San Pedro, ecco il Salar de Atacama, la più grande pianura salata del Cile. La robusta crosta di sale di circa  3000 km quadrati di estensione si è creta per l’evaporazione delle acque provenienti dalle Ande. A differenza di altre saline, che sono superfici lisce di sale cristallino, il Salar de Atacama è un formato da  rocce frastagliate.

Il Salar ospita tre specie di fenicotteri (andino), cileno e di James ) e diverse lagune, come la  Laguna Chaxa, la Laguna Cejar, bellissima per i suoi bordi bianchi di sale cristallizzato e acqua turchese. L’immenso paesaggio del Salar e della catena montuosa delle Ande è l’ambiente ideale per farsi un bel bagno, senza dubbio l’attrazione principale per l’effetto galleggiante dovuto al sale.

Altre due attrazioni sono l’Ojos del Salar, due lagune d’acqua con meno salinità, dove è possibile rimuovere il sale dal bagno precedente e  la laguna di Tebenquiche, dove vale la pena osservare con il tramonto il riflesso colorato della catena montuosa nelle sue acque.

√ Guarda su Google Map dove si trova  il Salar de Atacama >>
Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - Salar de Tara
1.9. Salar de Tara
A quasi 150 chilometri da San Pedro de Atacama e a una altezza di circa  4350 metri, ai confini con Argentina e Bolivia, il Salar de Tara ha alcune somiglianze con i laghi dell’Altiplánico. Ciò che lo rende unico sono le insolite formazioni rocciose che appaiono come castelli nel cielo, sculture surreali modellate dal vento tra le distese di sabbia e lagune colorate dalla presenza di fenicotteri.

L’escursione al Salar de Tara si presta particolarmente agli amanti della fotografia e dei paesaggi e di natura, in quanto è possibile osservare, tra l’altro, vigogne, gabbiani delle Ande, lama, pivieri, anatre e gli (immancabili) fenicotteri. E’ una escursione di una giornata intera.

√ Guarda su Google Map dove si trova il salar de Tara  >>
Torna all’indice

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - valle della Luna
1.10. Valle de la Luna
La Valle della Luna è sicuramente l’escursione più gettonata di San Pedro de Atacama. E’ un magnifico, surreale paesaggio di creste rocciose, dune di sabbia e pallide vallate che potrebbero provenire da una tela di Salvador Dalí. Milioni di anni fa la Valle della Luna era un piccola parte di un vasto mare. Con l’innalzamento della crosta terrestre e la formazione della catena andina, l’acqua se ne andò, lasciando depositi di sale e gesso che furono plasmati dal movimento della crosta terrestre e successivamente  levigati dal vento e dalla pioggia.

La Valle della Luna, dichiarata Santuario e Monumento Naturale, si presenta ora come una depressione circondata da piccole colline con i loro impressionanti costoni. La sua visita è un viaggio immaginario tra paesaggi extraterrestri.

Ciò che ci appare ora è uno dei paesaggi più entusiasmanti del Cile e, a mio parere, dell’intero Sud America.  La vastità e la grandiosità di alcune formazioni come “Le Tre Marie” è decisamente mozzafiato.
Ti consiglio di  visitare la Valle della Luna al tramonto, anche se questo è anche il momento in cui arrivano bus carichi di turisti, quindi se vuoi la valle per te, visitala la mattina presto!

√ Guarda su Google Map dove si trova la valle della Luna >>
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - Valle de la Muerte
1.11. Valle de la Muerte
Non lontano dalla Valle de la Luna, proprio dall’altra parte della Ruta 98 ​​che porta a Calama, troverai le rocce rossastre della Valle de la Muerte. Il missionario gesuita Gustavo Le Paige, che negli anni ’50 fu il primo archeologo a esplorare questa zona desolata, scoprì qui molti scheletri umani appartenuti agli Atacameño, che vivevano qui prima dell’arrivo degli spagnoli. Le Paige ipotizzò che i malati e gli anziani sarebbero venuti in questo posto per morire.

Curiosamente sembra che originariamente la zona venne chiamata da Le Paige “valle de Martes” (valle di Marte) per il suo aspetto rosso simile a Marte. I locali pensavano però che  il gesuita dicesse  “Muerte” e  non “Marte”.
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SUL CILE
CLICCA QUI

1.12. Lagunas Escondidas de Baltinache
Le Lagunas escondidas de Baltinache sono 7 laghi di acqua salata situati ai piedi della Cordillera de la Sal, a una sessantina di chilometri da San Pedro de Atacama. Anche qui è possibile provare l’ebrezza di galleggiare con il corpo ben fuori dall’acqua, a causa della alta salinità dell’acqua.

√ Guarda su Google Map dove si trovano le Lagunas Escondidas de Baltaniche  >>
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni
1.13. Escursione alla Valle del Arcoíris
E’ una escursione in cui si visita la cittadina  di Yerbas Buenas, importante per l’arte rupestre e i petroglifi che invitano a fare un viaggio nel passato. In seguito si attraversa Matancilla per raggiungere quindi la Valle del Arcoíris, dove la catena montuosa assume vari colori grazie al suo contenuto minerale.

Infine,  prima di rientrare a San Pedro de Atacama, potrai visitare la città di Rio Grande, dove il tempo sembra essersi fermato, con le sue costruzioni tipiche di mattoni, fango e pietra.

√ Guarda su Google Map dove si trova  la Valle del Aroíris >>
Torna all’indice

1.14. Escursione a Chiu Chiu e Lasana
 Lungo il tragitto  per raggiungere la valle di Lasagna ti imbatterai  in numerosi petroglifi, realizzati dall’anno 400 fino all’arrivo degli spagnoli. Potrai visitare il Pukará de Lasana, una fortezza in pietra di Atacama costruita tra il IX e il XII secolo, che riflette lo splendore di questa cultura.

Situato su una altura, il Pukará rappresentava il centro di riferimento per la popolazione locale. Quindi, sosta a Chiu Chiu e visita della chiesa di San Francisco, la più antica del Cile, dichiarata Monumento Nazionale. Questa cittadina si trova in una vera oasi, che in epoca preispanica faceva parte anche del Cammino Inca.
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - cielo stellato con luna
2. COME ARRIVARE A SAN PEDRO DE ATACAMA

San Pedro è a un’ora di autobus o in auto da Calama. Una volta scesi dall’aereo (Latam o Sky sono le compagnie di riferimento con partenza da Santiago del Cile),  si può prendere una navetta privata  o condivisa  dall’aeroporto o optare per l’opzione più economica,  di un viaggio in autobus.  Non è necessario prenotare in anticipo.

Ci sono diverse compagnie che  organizzano le navette; si trovano nell’area arrivi dell’aeroporto di Calama. Se si vuole prendere l’autobus pubblico per San Pedro de Atacama si deve prima raggiungere la stazione degli autobus di Calama.

√ Guarda su Google Map come arrivare a San Pedro de Atacama da Calama >>
Torna all’indice

3. VIAGGIA NEL DESERTO DI ATACAMA!

Torna all’indice

4. TOUR DI 3-4  GIORNI SAN PEDRO DE ATACAMA- SALAR DE UYUNI
Quello che ti consiglio di fare, quando visiterai il deserto di Atacama o, parallelamente, il Salar de Uyuni in Bolivia, è di espatriare, quindi da San Pedro de Atacama passare in Bolivia attraverso il passo Hito Cajones o dalla Bolivia dirigersi verso il Cile. In questo modo avrai la possibilità di avere una visione di insieme di queste due incredibili zone che reputo siano complementari tra di loro.

Di seguito il programma di viaggio del tour di 4 giorni/3 notti che prevede il rientro a San Pedro de Atacama, da cui raggiungere poi Santiago del Cile. In alternativa è possibile da Uyuni dirigersi a La Paz o a Santa Cruz, visitando la Bolivia, rientrando in Italia da questo Paese.

1° giorno: San Pedro de Atacama – Bolivia – Lagune e deserti
Da San Pedro de Atacama potrai raggiungere il confine boliviano di Hito Cajones con un trasferimento privato o pubblico. Subito dopo aver attraversato il confine, una volta arrivati ​​in Bolivia, ammirerai uno scenario meraviglioso dominato dal vulcano Licancabur. Ai suoi piedi, scorgerai uno dei gioielli della Riserva di Eduardo Avaroa: le Lagune Bianca e Verde, la prima tappa del viaggio.

Una volta lasciata la Laguna Verde, entrerai in un grande paesaggio: il deserto Salvador Dalì. Continuerai verso le terme di Polques, dove potrai fare il bagno prima di proseguire verso i Geyser del Sol de Mañana. Questi favolosi deserti possiedono una grande varietà di colori come rosso, arancione, ocre, ottone, marrone e beige.
Continuazione del viaggio verso Laguna Colorada, che ospita una colonia di 30.000 fenicotteri, con pernottamento a Huayllajara (acqua calda ed elettricità non sempre disponibili). Pranzo e cena inclusi.

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni
2° giorno: Lagune e Salar de Uyuni
In questo secondo giorno di viaggio, attraverserai inizialmente  il deserto di Silioli, dove ammirerai il famoso “Arbol de Piedra”. In seguito visiterai le lagune Ramadita, Honda, Chiarkota, Hedionda e Cañapa popolate dai fenicotteri che condividono il territorio con altre specie di uccelli come i gabbiani andini e le anatre selvatiche. I colori della sabbia e delle rocce sono un prodotto dei venti millenari insieme alla presenza di borace e zolfo.
In seguito attraverserai il Salar de Chiguana sino a raggiungere il villaggio de San Juan del Rosario, dove pernotterai in un hotel basico della comunità.

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni
3
° giorno: Chantani, Salar de Uyuni-Uyuni – Mallku
Oggi il tour arriverà al mitico Salar de Uyuni. Raggiungerai l’isola di Incahuasi che si trova al centro del Salar. Questo posto è una delle maggiori attrazioni turistiche della regione. Dalla cima dell’isola, godrai di una vista panoramica a 360 gradi delle saline. Visiterai il villaggio di Colchani e, in seguito, al famoso “Cimitero dei treni”. Proseguirai verso la città mineraria di San Cristobal, dove si estrae ancora oro e argento. La tappa seguente sarà “La città di Pietra”, una formazione geologica curiosa e molto interessante, modellata nel corso di migliaia di anni dal vento. Infine si raggiungerà Mallku, dove si pernotterà in un hotel basico.

4° giorno Mallku-San Pedro de Atacama/La Paz-Santa Cruz
Potrai rientrare a Calama o proseguire il tuo viaggio verso La Paz o Santa Cruz.
Torna all’indice

San Pedro de Atacama: cosa vedere, le escursioni - Salar de Uyuni
5. ECCO LE PROPOSTE DI VIAGGIO IN CILE!

Se stai preparando un viaggio in Cile ….

√ Scopri i miei programmi e le tante proposte >>

NOTA BENE
√ Nel portale Cile  troverai sia viaggi individuali che di gruppo.  I viaggi individuali possono partire in qualsiasi giorno dell’anno, anche con una sola persona! I viaggi di gruppo prevedono invece date fisse.

√  I programmi pubblicati  sono solo una parte di quelli che posso proporti. Chiedimeli 😉

√ Tutti i programmi sono modulabili e possono essere costruiti  su misura, a seconda di quello che desideri tu.

√ Leggi alcune recensioni scritte da chi ha viaggiato con i miei programmi !

6.SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

7. SCOPRI IL CILE CON QUESTO VIDEO!

Torna all’indice

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Una risposta

  1. Ciao Roberto, che nostalgia vedendo questi posti! Il 2020 è stato un anno disgraziato x tanti motivi ma spero di riprendere a viaggiare presto. È il prox viaggio vorrei fosse proprio Atacama. Un caro saluto Renata e Angelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il travel blog di Roberto Furlani.
Scopri chi sono e cosa posso fare per te!

Gratis per te 11 Ebook
sul Centro e Sud America.
Scopri come ottenerli!

Seguimi sui miei canali social
per scoprire ancora più contenuti ed avere una linea diretta di contatto con me!

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday