Baracoa, Cuba: le spiagge, cosa vedere

Baracoa è uno dei luoghi turistici più famosi  affascinanti  di Cuba, non solo per le sue spiagge.  E’ l’insediamento più orientale e più antico dell’isola; venne infatti fondata nel 1512 da Diego Velazquez Cuellar. Situata nella provincia di Guantanamo,  è  considerata una delle destinazioni turistiche più particolari dell’isola, anche perchè, per centinaia di anni, poteva essere raggiunta unicamente via mare.
Baracoa è uno dei 18 incredibili posti di Cuba  che consiglio di visitare.

Ecco cosa potrai leggere in questo post:

1. BARACOA: COSA VEDERE 
1.1. Catedral de Nuestra Señora de la Asunción
1.2. Museo Arqueologico La Cueva del Paraiso
1.3. Le Fortezze
1.4. Parque Independencia
1.5. Le Spiagge di Baracoa
1.6. El Yunque
1.7. Il parco nazionale Alexander Humboldt
2. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
3. ECCO LE PROPOSTE DI VIAGGIO A CUBA
4. SCOPRI CHI SONO

1. BARACOA: COSA VEDERE
Baracoa è rimasta a lungo isolata dal resto del Paese; poteva infatti essere raggiunta solo via mare. Nel 1965 venne aperta La Farola, una strada di 120 chilometri che attraversa le montagne, che collega Baracoa con Guantánamo.
Se sei un amante della musica, apprezzerai sicuramente la straordinaria musica changui della città.  Baracoa è, inoltre,  la casa di Tumba Francesa, una bellissima danza cubana ispirata a una danza francese e portata a Cuba dagli schiavi di Haiti.

√ Guarda e interagisci con la Mappa Google di Baracoa >>

Ecco cosa si può vedere a Baracoa e dintorni: 


1.1. Catedral de Nuestra Señora de la Asunción

Il Parque Independencia ospita la cattedrale di Baracoa, costruita nel 1833. La chiesa è nota per conservare la Cruz de la Parra, che  si dice venne piantata da Cristoforo Colombo sulla spiaggia, nel 1492 per rivendicare Cuba per la Spagna e il cristianesimo. In effetti, la datazione al carbonio ha confermato che la croce è stata creata alla fine del 1400.

Il problema è che il legno proviene da un albero nativo, Coccoloba diversifolia  e non  può quindi essere portata qui da Colombo. In ogni caso è una delle croci più antiche (forse la più antica) del Nuovo Mondo. Per anni è stato permesso di ritagliare frammenti di legno dalla croce per conservarli come reliquie. Tale pratica non è più consentita,  ma le dimensioni della croce si sono nel frattempo dimezzate (da 2 a 1 metro) e ora è protetta alle estremità da puntali di argento.


1.2. Museo Arqueologico La Cueva del Paraiso
Il Museo è ospitato in una serie di grotte, che un tempo erano spazi cerimoniali e di sepoltura dei taíno. In realtà qui sono stati rinvenuti manufatti di diversi gruppi indigeni pre-colombiani.  Per gli appassionati di storia e di archeologia è un museo da non perdere.

1.3. Le Fortezze
Baracoa ospita ben tre fortezze, costruite nel XVIII e XIX secolo per difendersi dalle scorribande dei pirati:

Fuerte de la Punta
Venne costruito nel 1803 sopra l’ingresso della baia. La fortezza ora ospita il Restaurante La Punta. Una porta, nel muro occidentale della fortezza e le annesse scale, conducono alla tranquilla Playa La Punta.

Fuerte Matachín
Il forte  fu completato nel 1802. Oggi ospita il Museo Histórico Matachí che  illustra la storia della città, comprese le sue radici Taíno. Ci sono esempi di ceramiche di Taíno, sculture,  altri manufatti, che rappresentano il passato storico di Baracoa.

El Castillo de Seboruco
Questa fortezza, che oggi ospita l’Hotel El Castillo, domina una collina sopra Baracoa. I lavori di costruzione iniziarono nel 1739, ma il forte fu terminato solo 200 anni dopo.  Da qui si godono ottimi viste su El Yunque (una formazione rocciosa piatta alla sommità) e della città.

1.4. Parque Independencia
Questo parco costituisce il cuore storico di Baracoa; la gente del posto lo chiama “Parque Central”.  Spicca il grande busto del leader indigeno Hatuey, il primo ribelle di Cuba, che combatté contro gli spagnoli e fu bruciato sul rogo per la sua audacia nel 1512.

1.5. Le Spiagge di Baracoa

Playa Boca del Miel
Si trova alla fine del malecón, il lungomare della città; la parte migliore è verso il suo limite orientale  nei pressi del Río de Miel. Se hai voglia di camminare, supera il paesino di Boca de Miel e raggiungi Playa Blanca, nell’area protetta di Mayajara. Vale la pena salire sino al Balcón Arquelogico, da cui si gode di una fantastica vista sull’oceano.


Playa Maguana
22 chilometri a  ovest della città, troverai l’incantevole Playa Maguana. Sabbia bianca, acque turchesi, palme e barriera corallina sono gli ingredienti di questa spiaggia, considerata una delle migliori di Cuba.


1.6. El Yunque
El Yunque (l’incudine) è una delle montagne più caratteristiche di Cuba, già segnalata per la sua forma da Cristoforo Colombo, nel suo diario di bordo. La sua sommità è infatti piatta (da cui il nome incudine) e la sua silhouette  può essere avvistata da lontano.

È stato dichiarato monumento nazionale cubano ed è forse il più iconico dei punti di riferimento di Baracoa; si trova 10 chilometri a ovest della città. La sua cima, a  575 m di altezza,  può essere raggiunta dopo una camminata di circa 2 ore (obbligatoria la guida), non particolarmente impegnativa. Dopo la discesa, puoi nuotare nell’acqua fresca del fiume Duaba prima di tornare a Baracoa.


1.7. Il parco nazionale Alexander Humboldt
Situato a 56  chilometri a nord di Baracoa, Il Parco nazionale Alexander Humboldt,  che deve i suo nome a un celebre studioso tedesco, è stato dichiarato nel 201 “Patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO. Tra i suoi ospiti celebri il colibrì ape, uno degli uccelli più piccoli del mondo e i lamantini, mammiferi acquatici che ispirarono il mito delle sirene e che vivono ne pressi della Bahia del Taco, una splendida spiaggia a forma di disco, orlata dalle immancabili palme.  Il Parco si estende per ben 700 chilometri quadrati  (è una delle aree protette più grandi di Cuba) ed è rinomato per i suoi sentieri, che consentono di fare delle belle escursioni nella foresta tropicale.

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SU CUBA
CLICCA QUI

2. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
Ecco alcuni post sul Cuba che ti potrebbero interessare:

✅ Cuba cosa vedere: 18 posti assolutamente da visitare!
✅ L’Avana cosa vedere in 1 e in 3 giorni. Le scelte Top!
✅ Hemingway a Cuba: 8 posti dove puoi incontrarlo!
✅ Cuba 5 posti da non perdere per la loro architettura
✅ Cuba spiagge: ecco quelle che non devi perdere!
✅ Cuba 10 consigli per visitare il meglio dell’isola
✅ Varadero: cosa vedere, la spiaggia, le immersioni….
✅ Guardalavaca: le spiagge, la mappa, le immersioni
✅ Viñales: cosa vedere nella valle più bella dell’isola
✅ Santa Clara, cosa vedere: il Che e il tren blindado
✅ Santiago de Cuba: cosa vedere, cosa fare 
✅ Cayo Coco, Cayo Guillermo: I Jardines de Rey
✅ Cuba: cosa mangiare e bere 
✅ Camagüey cosa vedere! 8 cose da non perdere!
✅ Trinidad: 8 cose da non perdere

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SU CUBA
CLICCA QUI

3. LE PROPOSTE DI VIAGGIO A CUBA
Se stai preparando un viaggio a Cuba…

➡️  Scopri il portale Cuba  e le tante proposte di viaggio

NOTA BENE
✅ Nel portale Cuba troverai sia viaggi individuali che di gruppo.  I viaggi individuali possono partire in qualsiasi giorno dell’anno, anche con una sola persona! I viaggi di gruppo prevedono invece date fisse.

✅ I programmi pubblicati  sono solo una parte di quelli che posso proporti. Chiedimeli 😉

✅ Tutti i viaggi  individuali che troverai  sono adattabili alle tue esigenze e possono quindi essere costruiti su misura, secondo i tuoi desideri.

➡️  Leggi le recensioni di chi ha viaggiato con i miei programmi

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

4. SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

 

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?