Parco nazionale Madidi, Bolivia: cosa vedere, cosa fare, come visitarlo. Informazioni di viaggio

Ecco come visitare, cosa vedere, cosa fare nel Parco nazionale Madidi in Bolivia! E’ una delle aree protette più conosciute al mondo per la ricchezza di piante e animali che si possono trovare qui. Pensa che ogni anno i biologi scoprono qualche nuova specie. Ci sono diversi modi per visitare il Parco.

Ti consiglio un tour di 3-4 giorni, così avrai modo di ambientarti in questo straordinario ambiente  e aumenterà anche la possibilità di imbatterti nei suoi incredibili animali tra cui lontre di fiume, giaguari e delfini rosa. Ci sono  tantissime le cose che potrai vedere e fare nel Parco Madidi. Leggi questo post e le scoprirai! 

Ecco cosa potrai leggere in questo post:

1. PERCHE’ VISITARE IL PARCO NAZIONALE MADIDI
2. COSA VEDERE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI
3. QUANDO ANDARE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI
4. COSA FARE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI: TOUR DI 3 O 4 GIORNI
5. COME ARRIVARE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI
6. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
7. PROPOSTE DI VIAGGIO IN BOLIVIA
8. SCOPRI CHI SONO

1. PERCHE’ VISITARE IL PARCO NAZIONALE MADIDI
Istituito nel 1995, il Parco nazionale Madidi è un paradiso nella foresta amazzonica. Si trova  in Bolivia,  nell’alto bacino del Rio delle Amazzoni  e ospita un numero record di specie e piante. Con un’estensione di 19.000 chilometri quadrati e con un’altitudine compresa tra 200 e 6000 metri sul livello del mare, il parco tutela molti ambienti tra loro diversi: dalle montagne innevate, alle giungle tropicali, alle foreste di pianura. Per la ricchezza di specie “compete” con il Parco nazionale Manu in Perù.

Proprio questa varietà di habitat determina la straordinaria ricchezza di flora e fauna di Madidi.
Il modo migliore per vivere e visitare il Parco è con un tour di 3-4 e più giorni, che ti offrirà un’esperienza unica, autentica e sicura nella foresta.
Torna all’indice


2. COSA VEDERE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI

Famoso per la sua flora e fauna, il Parco Nazionale Madidi è una destinazione da sogno per gli amanti della natura. Il Parco ospita infatti una incredibile  varietà di specie: il 44% delle specie di mammiferi di Nord e Sud America, il 38% delle specie di anfibi tropicali, quasi 1000 specie di uccelli (pari all’11% di tutte le specie presenti al mondo ) e più specie protette di qualsiasi altro parco al mondo.

Tradotto in “pratica” significa che avrai la possibilità di imbattersi e di ammirare bradipi, vigogne, puma, orsi dagli occhiali, delfini di fiume.  Ogni anno vengono scoperte delle nuove specie.

Per questo il Madidi è un punto di riferimento per  biologi, entomologi e ricercatori di tutto il mondo. Madidi è anche un ottimo posto dovepotrai vedere e conoscere le tantissime piante medicinali dell’Amazzonia e gli usi tradizionali e sostenibili delle sue risorse naturali.
Torna all’indice


3. QUANDO ANDARE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI

Il  clima di Madidi differisce notevolmente a causa della complessa topografia del parco.
Il Parco ha comunque due principali stagioni:

√ la stagione delle piogge (l’estate boliviana) da novembre a marzo;

√ la stagione secca (corrispondente all’inverno boliviano), da aprile a ottobre.

La maggior parte dei viaggiatori frequenta le foreste tropicali di pianura, dove il clima è caldo e umido tutto l’anno. La temperatura di solito è compresa tra 25 ° C e 33 ° C, tranne nei mesi di giugno e luglio, quando i venti artici possono far scendere le temperature anche a 7 – 10 ° C.!
Trattandosi di  foresta pluviale, il parco riceve forti piogge, con una media tra 800 e 4000 millimetri di precipitazioni durante tutto l’anno.

Il periodo migliore per visitare il parco nazionale dei Madidi è la stagione secca. Nonostante il clima più fresco, questo è il momento in cui è più facile vedere la fauna, in quanto diminuiscono di estensione le aree allagate, il livello dei corsi d’acqua è più basso, i sentieri sono meno fangosi e le zanzare sono meno fastidiose.
Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA BOLIVIA
CLICCA QUI


4. COSA PUOI FARE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI: TOUR DI 3 O 4 GIORNI

Uno dei modi migliori per vivere la fauna selvatica di Madidi è fare una crociera lungo il fiume Tuichi. E’ il luogo perfetto per avvistare tartarughe, lontre di fiume giganti, capibara, are e scimmie. Un’altra fantastica opportunità per osservare la fauna selvatica è una passeggiata notturna nella giungla, dove potrai osservare  con il supporto di una torcia, ma soprattutto sentire, le creature notturne del parco.

Per darti un’idea, ecco un programma tipo di un tour di 4 giorni al Parco nazionale Madidi:
1° giorno
Partenza da Rurrenabaque e navigazione dalle 9 in poi in barca sul fiume Beni, per entrare nel parco nazionale Madidi. Dopo circa tre ore di viaggio, raggiungerai  l’Ecolodge, situato sulle rive del fiume Tuichi. Dopo pranzo, potrai fare una magnifica escursione nella foresta, accompagnata/o dalla guida locale, per osservare la fauna selvatica, tra cui diverse specie di scimmie, cervi, pecari, capibara e uccelli.

2° giorno
Oggi  visiterai a un’area denominata Caquiawara, dove potrai godere di una vista spettacolare e scattare foto ai pappagalli che arrivano qui per nutrirsi dell’argilla. Ritornerai poi al lodge per il pranzo. Nel pomeriggio ti attenderà una nuova escursione, durante la quale la guida ti illustrerà l’utilizzo nella medicina di alcune delle migliaia di specie di piante che si trovano nella foresta. 

3° giorno
Oggi visiterai a una comunità indigena e incontrerai uno sciamano locale; per conoscere così le abitudini e le tradizioni delle comunità indigene. Consumerai un pasto tipico amazzonico e rientrerai poi al lodge, navigando sul fiume Tuichi. 

4 ° giorno
In mattinata potrai effettuare una eccitante battuta di pesca nel fiume Tuichi, ricco di specie ittiche. Ritornerai poi al lodge per il pranzo e in seguito, in barca, rientrerai a Rurrenabaque, dove riprenderai l’aereo.
Torna all’indice


5. COME ARRIVARE NEL PARCO NAZIONALE MADIDI
La cosa migliore  è  prendere un volo diretto  per Rurrenabaque da La Paz ( 1 volo al giorno). Da qui, partecipando a un tour organizzato, verrai accompagnato al tuo lodge via fiume.
E’ praticamente impossibile visitare il parco in autonomia; ti perderesti immediatamente e rischiereste di imbatterti in inutili pericoli.
Torna all’indice

6. TI CONSIGLIO DI LEGGERE
Ecco alcuni miei post sulla Bolivia che ti suggerisco di leggere:
Bolivia diario di viaggio >>
Bolivia cosa vedere >>
Bolivia e Salar de Uyuni: quando andare, la stagione migliore >>
Carnevale di Oruro: cosa vedere e come per viverlo al meglio >>
Vini della Bolivia: Tarija, tra i vigneti più alti al mondo >>
√ La Paz, cosa vedere, cosa fare >>

Sucre  10 cose da vedere e da fare >>
La bombetta e le donne – viaggio in Bolivia. 4 curiosità da scoprire >>
Il Salar de Uyuni – tour di 3 e 4 giorni – cosa vedere >>
√ Potosí cosa vedere >>
Isla del Sol, Titicaca: cosa vedere, cosa fare >>
√ Copacabana, Bolivia: cosa vedere, cosa fare >>
Bolivia Tour delle Missioni. Un viaggio nei tesori nascosti >>
√ Bolivia: la foresta amazzonica e i parchi più belli del Paese >>
Mercati della Bolivia: La Paz, Sucre e Cochabamba >>
Death road: la strada più pericolosa del mondo >>
Viaggio in Bolivia: i 5 migliori souvenir da comprare >>
Tarabuco: il mercato, il festival di Pujllay, cosa vedere >>

Torna all’indice

GRATIS SCARICA
L’EBOOK SULLA BOLIVIA
CLICCA QUI

15. PROPOSTE DI VIAGGIO IN BOLIVIA
Se stai programmando un viaggio in Bolivia…

➡️  Scopri  le mie proposte di viaggio in Bolivia >> 

√ Troverai sia viaggi individuali che di gruppo che si svolgono solo in Perù o in abbinamento con altri Paesi: Bolivia, Cile, Argentina.

√ I programmi pubblicati sono solo una parte di quelli che posso proporti. Se hai delle specifiche esigenze o dei particolari interessi, contattami! 

√ Tutti i viaggi  individuali che troverai  sono adattabili alle tue esigenze e possono quindi essere costruiti su misura, secondo i tuoi desideri.

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

15. SCOPRI CHI SONO
Mi chiamo Roberto Furlani e lavoro con passione nel Turismo da 30 anni, di cui 15 passati a dirigere l’Ufficio Turismo del WWF Italia (Fondo Mondiale per la Natura) e 12 come Tesoriere di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Grazie anche a questa ricca esperienza sono oggi Responsabile Prodotto e Tour operator per Evolution Travel (il Network che conta più di 600 consulenti di viaggio on line), per cui ho creato più di 120 programmi di viaggio, con cui potrai scoprire il Centro-Sud America!

Troverai tutta la mia storia nel “chi sono”; aggiungo solo  che per 22 anni sono stato giornalista pubblicista delle pagine scientifiche del Corriere della Sera. E’ stato così per me estremamente naturale dare vita al Travel Blog in cui ti trovi e creare più di 350 post e video che, spero, ti aiuteranno a conoscere e amare intensamente come me questa Regione del nostro Pianeta.

Se vuoi sapere chi sono e che cosa posso fare per te clicca qui >>>

Hai un sogno nel cassetto?
Un’idea di viaggio da sviluppare?
Un preventivo da chiedere?

CONTATTAMI QUI!

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday