Nicoletta e Piergiuseppe: la nostra Costa Rica-Diario di viaggio

Confesso che non ho mai assistito a una preparazione di un viaggio così lunga e una perseveranza così grossa per concretizzare il sogno di viaggiare in Costa Rica.
Prima ci si è messo di mezzo il COVID quando oramai Nicoletta e Piergiuseppe avevamo praticamente i piedi sulla scaletta dell’aereo che li avrebbero portati a San José. Poi l”azienda  che  ha cancellato le ferie quando oramai tutto era già stato fissato per la riprogrammazione del viaggio post COVID.
A tre anni dalla prima programmazione, finalmente la partenza per il viaggio.
E che viaggio! Lascio la parola a Nicoletta e Piergiuseppe che vi racconteranno come è andata!

Siamo partiti in orario da Linate il 23 novembre alla volta di Madrid, cambio terminale e ripartenza per San Jose senza nessun affanno; dopo aver ritirato i bagagli abbiamo trovato all’uscita l’incaricato che con il pullmino ci ha accompagnato in hotel.
 Durante il trasferimento siamo stati contattati dall’agenzia per darci appuntamento in Hotel per la consegna di tutta la documentazione del nostro viaggio, le spiegazioni del caso e per la foto di rito con la maglietta del Costa Rica.

Al risveglio ritrovo nella hall dell’hotel alle 6,00 per il viaggio verso il Tortuguero; sul bus abbiamo conosciuto la guida Elizier (Eli per tutti, persona deliziosa e preparata) che poi ci avrebbe seguito per i giorni seguenti; pausa per colazione dopo un’ora di viaggio e poi ripartenza verso l’imbarco per una navigazione in battello durata circa un’ora ammirando flora e fauna con le spiegazioni bilingue di Eli.

Ottima sistemazione al Pachira Lodge Tortuguero con tutto incluso; per i pasti vige l’orario 7-13-19; le escursioni organizzate al parco, sempre con guida, sono tutte molto interessanti e da non perdere, la navigazione dei canali con avvistamenti di animali e della flora, la camminata sulla cima della più alta asperità del Tortuguero e la visita del villaggio. La formula 2 notti/3 giorni al parco è ottimale, anche se avendo tempo un giorno in più sarebbe perfetto, e il Parco non è assolutamente da trascurare visitando il Costa Rica. Abbiamo avuto la fortuna di avere 3 giorni di tempo bello, con delle bellissime serate, e il posto è incantevole.

Ritorno dal parco con battello e pullman verso il ristornate per il pranzo incluso; poi siamo stati accompagnati al punto di incontro con Adobe per la consegna dell’auto; abbiamo ricevuto le spiegazioni del caso, e, cosa molto importante e gradita, la saponetta wifi per attivare il navigatore (WAZE quello consigliato quasi obbligatoriamente); navigatore che si è rilevato fondamentale per le strade del Costa Rica.

Si guida con prudenza e molte strade sono in ristrutturazione, i limiti di velocità sono 80 km orari sulle strade che lo permettono, 40 km oppure 25 per le zone con scuole.

Partiti immediatamente verso Puerto Vejo e il Namuwoki lodge, in cui siamo arrivati verso sera, si perché in questo periodo il sole tramonta verso le 17,00/17,30. Qui abbiamo soggiornato per le due notti successive; serata libera e il giorno successivo abbiamo prenotato la visita al Jaguar Rescue center con guida, anche qui indispensabile per avere tutte le informazioni sugli animali ospitati e sugli obiettivi del centro. Playa Chiquita molto bella e non molto frequentata rispetto a quelle verso Puerto Vejo. Lodge molto bello ed accogliente con personale gentile e ottimo anche il ristorante interno.

Si riparte verso La Fortuna, viaggio lungo ma molto bello, arrivo al Magic Mountain per l’ora di pranzo e pomeriggio molto piovoso, quindi non abbiamo avuto la possibilità di sfruttare le terme o le camminate all’Arenal. Di tutto il viaggio è l’hotel che ci è piaciuto meno perché molto formale e molto grande; qui abbiamo passato una unica notte e arrivando nel pomeriggio per ripartire al mattino successivo i tempi sono un po’ ristretti. Secondo noi forse qui varrebbe la pena di fare almeno due notti per avere a disposizione una giornata intera da dedicare ad escursioni e attività.

Altro bel viaggio da La Fortuna verso Monteverde e al Trapp Family Lodge, con strade dissestate e paesaggi spettacolari; sistemazione al Lodge molto bello e in posizione  strategica, l’entrata alla riserva è a 10 minuti a piedi. Visita alla Riserva, sempre con guida, molto istruttiva e affascinante, accompagnati da una leggera pioggerella che ha reso ancor più interessante la visita. A Monteverde di attività da fare ce ne sono veramente tante, abbiamo scelto un tour caffè, zucchero, cioccolato e una camminata nella foresta con attraversamento di vari ponti sospesi. Sistemazione per due notti fantastica, con personale gentile, e ottima anche la cucina.

Si riparte per l’Hotel Leyanda vicino a Samarà e a 3 minuti da Playa Carrillo, con pochissima gente, molto bella e ampia, con un filare di palme a creare ombra indispensabile per il calore del sole e per evitare bruciature, il mare è splendido e per niente freddo. Samarà un bel villaggio, molto affollato con molta gioventù e moltissimi negozietti di tutti i tipi, spiaggia molto bella ma più affollata e decidiamo per Playa Carrillo da cui il giorno successivo partiamo con una barca per l’avvistamento dei delfini, che puntualmente vediamo e seguono la barca, inoltre siamo fortunati e abbiamo visto una balena non molto lontana, gita piacevole; tempo sempre bello, a parte uno scroscio improvviso mentre eravamo in spiaggia comunque piacevole.
Hotel Leyanda accogliente e in una posizione defilata, anche qui ci siamo trovati benissimo.

Ed eccoci all’ultimo trasferimento verso il Manuel Antonio e l’Hotel Plaza Yara; interessante anche questo trasferimento con bellissimi paesaggi e con il mare a fare da cornice. Anche in questo Hotel abbiamo trovato una ottima accoglienza, presa la camera e di corsa a vedere le spiagge vicine.


 Mattinata successiva dedicata alla visita al Manuel Antonio sempre con guida e anche qui avvisati numerosi animali, a fine percorso un ottima macedonia di frutta e succo di arancia per poi tuffarsi in mare nelle spiagge del parco, con particolare attenzione alle scimmie, molto furbe, che cercano di aprire gli zaini.

Ultimi due giorni dedicati al relax in spiaggia, prima di lasciare il cuore in Costa Rica e partire alla volta di Adobe Aereoporto per consegnare l’auto, e alla partenza per Madrid-Milano.

In sintesi, dopo aver atteso due anni e mezzo, aver dovuto rimandare il viaggio prima per Covid, poi per altri problemi, siamo finalmente riusciti a partire e a vivere questa bellissima esperienza in Costa Rica, terra molto accogliente, molto verde, attenta alla flora e alla fauna, sempre allegra e sorridente, viaggio per noi organizzato al meglio, con servizi di alto livello e tempistiche azzeccate.


Come già indicato in un viaggio in Costa Rica non può mancare l’esperienza del Tortuguero, di Arenal, Monteverde, Manuel Antonio, ma anche di Samarà e le sue spiagge, dei parchi che, secondo noi, devono sempre essere visitati con guide per poter apprezzare al meglio la flora e poter avvistare/fotografare animali che altrimenti non si vedrebbero nemmeno, perché come ci hanno più volte detto, hanno la capacità di “vedere il verde nel verde”.

Sicuramente va tenuto conto che nei trasferimenti in auto bisogna affrontare strade sterrate, con buche, e impiegare tempi lunghi anche per distanze brevi, sia per le strade che per i limiti di velocità.

Per il noleggio dell’auto Adobe è una certezza, e cosa inaspettata, ci ha fornito anche saponetta con SIM per collegamento internet/uso gps, e con l’ausilio di waze, per viaggiare in completa tranquillità nei vari trasferimenti.

In poche parole siamo ripartiti per Milano con le lacrime agli occhi e con il Costa Rica nel cuore.

Condividi su:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

√ Hai uno spirito avventuroso e ai tuoi viaggi chiedi solo esperienze fuori dall’ordinario o preferisci goderti fino all’ultima goccia il benefico e rigenerante relax di una magnifica spiaggia?

√ Ti piacciono gli spazi aperti, dove il tuo sguardo scorre verso gli orizzonti infiniti o dove percorrere decine di chilometri senza incontrare anima viva o preferisci delle città vivaci e frizzanti ?

√ Qualunque siano i tuoi interessi, le tue passioni, i tuoi desideri…. Benvenuta e benvenuto nel mio blog! Mi auguro che i post e  i video che troverai contribuiscano a farti innamorare del Centro e Sud America 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il travel blog di Roberto Furlani.
Scopri chi sono e cosa posso fare per te!

Gratis per te 11 Ebook
sul Centro e Sud America.
Scopri come ottenerli!

Seguimi sui miei canali social
per scoprire ancora più contenuti ed avere una linea diretta di contatto con me!

potrebbe interessarti...

Ultimi post

Hai un sogno nel cassetto? Un'idea di viaggio da sviluppare? Un preventivo da chiedere?

× Scrivimi su whatsapp Available from 08:00 to 20:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday